Cina, dramma durante la restaurazione di un palazzetto, muoiono tre operai

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:36

Dramma durante la restaurazione di un palazetto, muoiono tre operaiTre operai sono morti nella provincia di Guangdong, Cina, mentre lavoravano alla restaurazione del palazzetto dello sport di Shenzhen.

I lavori di ampliamento e ristrutturazione dello Shenzhen Stadium (provincia di Guangdong, Cina), palazzetto dello sport che ospitava le partite della squadra locale di Basket, si sono bruscamente interrotti quando il tetto della struttura è caduto imprigionando gli operai al suo interno. Le persone che sono riuscite a scappare in tempo hanno immediatamente chiamato i soccorsi che hanno lavorato alacremente per estrarre dalle macerie i 5 operai rimasti intrappolati.

Due di questi sono stati salvati dopo poco tempo e sono stati portati in ospedale per essere curati, mentre per gli altri tre non c’è stato nulla da fare: quando sono stati estratti dalle macerie le loro condizioni erano gravissime e, nonostante siano arrivati in vita in ospedale, sono morti poco dopo il ricovero. Per il momento si conosce parzialmente l’identità di uno dei tre (è emerso solamente i cognome, Wang), mentre gli altri due devono essere ancora identificati.

Operai morti durante la restaurazione del Palazzetto, s’indaga sulle cause

I lavori all’interno dello Shenzhen Stadium erano cominciati lo scorso anno per volontà della proprietà della squadra di basket e del comune. Il palazzetto infatti poteva ospitare un numero massimo di 6.000 spettatori, una capienza minima che non permetteva di ospitare degli eventi internazionali. Al fine di poter permettere alla squadra di ospitare incontri internazionali e alla città di organizzare eventi di maggiore portata, il progetto dello stadio prevede una capienza di 32 mila posti.

La polizia intervenuta sul luogo dell’incidente fatale ha sequestrato momentaneamente il sito di costruzione per poter investigare al suo interno e comprendere quale sia stata la causa del collasso improvviso. Al momento non risulta alcun indagato nei registri, ma nel corso delle indagini potrebbero essere rilevate delle responsabilità oggettive.