Home Tempi Postmoderni Scienze

Osservato per la prima volta un disco circumplanetario. Una scoperta che può spiegare molte cose

CONDIVIDI

disco pianeta polvere gasCatturata la prima immagine di un disco circumplanetario.

Gli astronomi hanno svolto le prime osservazioni di un disco che forma la luna attorno al pianeta in un sistema stellare a 370 anni luce di distanza.

Il mese scorso, gli astronomi hanno fotografato PDS 70 c e un altro esopianeta, PDS 70 b, scoprendo che questi due esopianeti giovani sono ancora in crescita mentre orbitano attorno alla giovane stella PDS 70.

La stella ha “solo” (si fa per dire…) 6 milioni di anni. PDS 70 è più piccolo e meno massiccio del nostro sole e continua a raccogliere materiale. Attorno alla stella, c’è un grande disco fatto di gas e polvere, e a ritagliarsi un ampio spazio all’interno di quel disco sono proprio questi due pianeti, ovvero PDS 70 be PDS 70 c.

Entrambi i pianeti sono enormi giganti gassosi, con caratteristiche piuttosto simili a Giove. Le nuove osservazioni hanno rivelato la presenza di un disco pieno di polvere attorno al PDS 70 c che potrebbe formare più lune, come riportato anche dalla CNN.

La scoperta può aiutare a capire la formazione del nostro sistema solare

“I pianeti si formano dai dischi di gas e polvere attorno alle stelle che si formano di recente, e se un pianeta è abbastanza grande, può formare il proprio disco mentre raccoglie materiale nella sua orbita attorno alla stella”, ha detto Andrea Isella, astronomo della Rice University in Houston e autore principale dell’articolo che descrive il disco.

“Ad esempio, Giove e le sue lune sono un piccolo sistema planetario all’interno del nostro sistema solare – ha aggiunto Isella – Si crede che le lune di Giove si siano formate da un disco circumplanetario quando Giove era molto giovane”.

“C’è molto che non capiamo su come si formano i pianeti – ha detto Isella – e ora abbiamo finalmente gli strumenti per fare osservazioni dirette e iniziare a rispondere a domande su come si è formato il nostro sistema solare e su come potrebbero formarsi altri pianeti”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram