Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Posta su Facebook un video mentre guida, poi lo schianto: morto un figlio, grave un altro

CONDIVIDI

Video mentre guida

Distrazione al volante provoca una tragedia. È accaduto ad Alcamo in provincia di Trapani. La scorsa notte un uomo di 34 anni, proprietario di un negozio ortofrutticolo, ha distolto qualche minuto lo sguardo dalla strada per postare su Facebook un video mentre guida. Poi lo schianto: morto il figlio di tredici anni e grave il secondo di nove.

La dinamica dei fatti: video mentre guida poi si schianta

Il video di Fabio Provenzano non lascia adito a dubbi: c’è lui al volante dell’auto, la sua BMW e poi improvvisamente una sterzata repentina e il video diventa nero. La vettura si è completamente ribaltata, provocando la morte del piccolo Francesco. Gravi invece le condizioni di Fabio e dell’altro figlio di nove anni.

I due sono stati immediatamente soccorsi e portati rispettivamente presso l’ospedale di Alcamo e di Partinico. Ad intervenire non solo la polizia Stradale, ma anche il personale dell’Anas, e i Vigili del Fuoco e del 118.

I soccorsi hanno operato in primis cercando di mettere in sicurezza la carreggiata e poi sono intervenuti in favore della famiglia.

La salma del piccolo Francesco presso il cimitero di Alcamo

Dopo aver concluso tutti i rilievi utili per ricostruite la dinamica dei fatti, i soccorsi hanno portato la salma del bimbo di tredici anni presso l’obitorio del cimitero di Alcamo.

Tuttavia per gli inquirenti è stato determinante il video “incriminato” ove si palesa apertamente il viso dell’uomo al volante e il rumore della sterzata che è costata la vita a Francesco.

Le condizioni di Antonino e i commenti su Facebook

Per quanto concerne il bimbo di nove anni, Antonino, le sue condizioni sono molto gravi. Si parla di ricovero presso il reparto di neurologia, in rianimazione. La prognosi è riservata.

La vicenda del post del video mentre guida ha smosso l’opinione pubblica. Il video, ancora visibile sul profilo Facebook del guidatore, è pieno di commenti contro l’uomo e l’accaduto. «Si può essere così incoscienti?». E ancora: «Guidare filmando, due bambini morti. Che commento si può fare?».

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram