Paura in Italia: punto da una vedova nera, rischia di perdere la vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:34

mamignatta vedova nera

Un uomo è stato punto da un ragno della famiglia della vedova nera e ha accusato convulsioni e dolori: attivata una staffetta per l’invio del siero curativo

Un’apparentemente banale puntura di un ragno si è trasformata in una lotta tra la vita e la morte. E’ un vero e proprio dramma quello vissuto da un 50enne dopo essere stato morso da una mamignatta, un genere di ragno mediterraneo appartenente alla famiglia della vedova nera considerato estremamente pericoloso e, se non si interviene in tempo, addirittura letale. E’ accaduto a Margherita di Savoia dove l’uomo si trovava al lavoro negli arenili: dopo la puntura ha iniziato ad accusare forti dolori articolari e muscolari, dolori all’addome e convulsioni. E’ stata pertanto chiamata un’ambulanza che ha trasportato l’uomo al pronto soccorso dove i medici hanno valutato la situazione come “critica”. Senza un intervento immediato, cioè, il 50enne sarebbe certamente morto: pertanto si sono immediatamente rivolti al centro nazionale antiveleni Maugeri di Pavia.

Una corsa contro il tempo per l’antidoto

E’ stato così inviato, in quella che i parenti dell’uomo hanno definito una frenetica corsa contro il tempo, lo specifico siero per contrastare il veleno che lo sfortunato aveva in corpo. Una vera e propria rete di soccorso quella istituita tra Barletta e Pavia su disposizioni della prefettura, per procedere con il trasferimento, mediante staffetta della polizia stradale fino all’aeroporto di Linate e a seguire con un volo di linea Alitalia fino a Bari, del siero. Giunto in aeroporto è stato prelevato da altri agenti della polstrada che lo hanno portato all’ospedale di Barletta e qui i medici lo hanno somministrato al paziente che, dopo un’ora e mezza, è stato stabilizzato e non risulterebbe più in pericolo di vita. “Regressione della sintomatologia”, è quanto confermato dai dottori, che sono stati autorizzati dalla direzione sanitaria all’acquisto del farmaco grazie al quale la vita di una persona è stata salvata.