L’assurdo messaggio di McDonald’s all’italiano emigrato in Austria: “Hey mafioso, prova il nostro panino”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:01

panino mc donald's

Un 30enne italiano residente in Austria ha ricevuto una notifica discriminatoria da McDonald’s e ha deciso di contattare l’azienda. Le ragioni

Quando ha visto arrivare la notifica sul suo smartphone è rimasto letteralmente senza parole. Episodio che ha dell’assurdo quello che ha per protagonista un 30enne di Giarre, in Sicilia, che da quattro anni si è trasferito in Austria per lavoro e che sul suo telefonino ha ricevuto una sorta di lancio pubblicitario, sotto forma di notifica, davvero inusuale; il mittente è niente meno che McDonald’s, la più grande compagnia di fast-food al mondo che, e quando il 30enne ha letto quelle parole si è infuriato. “Da siciliano all’estero mi sono davvero incazzato”, ha dichiarato il giovane a Meridionews. Del resto la notifica recitava il seguente messaggio: “Hey mafioso! Prova il nostro Panino della Casa. Bella Italia!” giocando probabilmente sull’associazione tra la Sicilia, paese di origine di Dario, e la mafia. Il 30enne però ha deciso di non limitarsi al disappunto ma di scrivere a McDonald’s: “Da assiduo cliente del vostro fast food – si legge nella sua missiva – vi prometto che non mi vedrete più nei vostri ristoranti, né me né i miei amici e la mia famiglia. La notifica che mi avete inviato stamattina è la più offensiva e discriminatoria pubblicità che io abbia mai visto in vita mia”. Nella sua lettera non ha mancato di citato coloro che mafia, camorra e ‘ndrangheta le hanno combattute anche a costo della vita come Peppino Impastato, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino ma anche Piersanti Mattarella, Carlo Alberto Dalla Chiesa e Serafino Famà. “Come osate associare tutti gli italiani a un branco di criminali? – ha poi aggiunto . Sapete che molti giovani italiani hanno lasciato le loro case, le loro famiglie e i loro amici per trovare un lavoro onesto e una vita migliore? Pensate che chiamare a caso un ragazzo italiano mafioso vi faccia vendere più hamburger?”.

La replica di McDonald’s, “un errore”

La risposta dell’azienda non si è fatta attendere e, insieme alle scuse, è stato anche motivato l’utilizzo (errato) del termine mafioso: “In occasione del lancio di un nuovo hamburger McDonald’s Austria ha utilizzato una creatività basata sulla parola tedesca ‘mamfen’ che significa ‘goloso’. Per errore, nella traduzione inglese di questo gioco di parole, è stata usata la parola mafioso”. Dario non è soddisfatto: secondo il 30enne l’azienda avrebbe dovuto ammettere l’errore umano piuttosto che “scaricare la responsabilità sull’intelligenza artificiale” ed è convinto inoltre che se la vicenda non avesse suscitato tutto questo clamore non sarebbe arrivata risposta alcuna.