Follia in una nota isola turistica: bagnanti uccidono un pesce spada a riva per deporre le uova – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:04

La notizia è stata lanciata dal sito greco EviaZoom e poi è stata ripresa da diversi tabloid inglesi.

Presso l’isola greca di Evia (anche nota come Eubea o – per i veneziani – Negroponte) un gruppo di bagnanti ha ucciso un pesce spada, recatosi a riva per deporre le uova.

Secondo quanto riportato, alcuni bagnanti avevano pensato si trattasse di uno squalo: accortisi che fosse il ben più innocuo pesce spada, hanno iniziato – con un’eccitazione febbrile francamente inspiegabile – a lanciargli pietre, prima di provare ad acchiapparlo a mani nude.

E’ l’ennesimo caso di barbarie perpetrata dall’uomo ai danni di un essere vivente indifeso: in questo caso fa ancora più impressione il sadismo, dato che le vessazioni fatte subire al pesce sono del tutte fini a se stesse.

E se si pensa che il pesce spada è già una specie di pesce a rischio estinzione – dato il grande consumo a livello alimentare il WWF ha lanciato un allarme in tal senso – queste immagini fanno ancora più specie.