Home Tempi Postmoderni Curiosità

La pillola per perdere peso? Una gigantesca “fake news”: smascherato il video bufala

CONDIVIDI

pillola perdere pesoUn video che propaganda l’utilizzo di una “pillola” per perdere peso sta facendo molto discutere. 

Un nutrizionista ha infatti messo in guardia sul farmaco, in quanto sembra essere una gigantesca “fake news”. Il video sta girando molto sui social network, in particolare su Facebook, con tanto di commenti entusiasti di alcuni utenti. “Ho assunto questo prodotto per circa 3 settimane e mi ha davvero aiutato. Ho perso 17 chili fino ad ora”, si legge in uno di questi commenti.

Il collegamento nel post di Facebook, tuttavia, porta a siti Web classificati come non sicuri dal browser e ad altri che somigliano a portali come Focus Online, sebbene l’indirizzo Web chiarisca che non si tratti di veri e propri siti di notizie.

I siti web affermano che la “cura miracolosa” che sta aiutando così tante persone a perdere peso è “Ultra Keto Slim” ed è stata sviluppata da due donne che avrebbero ricevuto finanziamenti dal programma televisivo Shark Tank, l’alter ego del tedesco “Cave of the Lions”, dove i candidati cercano di convincere gli investitori a credere nel potenziale delle loro aziende.

Il dietologo mette in guardia: “Prodotto pericoloso”

Lars Selig, un dietista molto noto e capo del team nutrizionale presso l’Università di Lipsia, ritiene che il prodotto sia potenzialmente pericoloso perché interferisce con il metabolismo, in particolare con la chetosi. Inoltre non sembra esistere un elenco esatto degli ingredienti. Selig sospetta quindi che i prodotti siano falsi o che arrivino solo scatole vuote, come riportato dal sito “Correctiv.org”.

Ma non è tutto. Le donne che presumibilmente hanno inventato la pillola – due sorelle, ndr – si chiamano Emma e Sarah Martin. Dovrebbero essere berlinesi. Tuttavia, le due presunte imprenditrici non hanno nessun account di social media, e l’immagine utilizzata nell’articolo del “finto” Focus è stata utilizzata in articoli simili su siti Web inglesi di “fake news”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram