Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Immobili occupati, nella capitale al via uno sgombero a Primavalle: è assedio dei cittadini

CONDIVIDI

Dura da ore l’assedio  in via Cardinale Capranica, a Primavalle, dove si sta tentando di sgomberare un’ex scuola occupata. Gli occupanti, spalleggiati da altri arrivati da altre zone, stanno protestando e resistendo

Sono ore di fuoco a Primavalle, nella zona nord-ovest di Roma, dove si sta tentando di sgomberare un’ex scuola occupata. Siamo in Via Cardinal Capranica e dalla mezzanotte di oggi le forze dell’ordine (agenti in tenuta antisommossa, 40 camionette, idranti e c ’è  anche la presenza di un elicottero) stanno presidiando la via in cui si trova un immobile che dovrà essere oggetto di sgombero. Gli occupanti, però, non intendono arrendersi e da ore stanno ricevendo il supporto di altri cittadini romani che sono arrivati nella zona. Alto momento di tensione quando, all’inizio delle operazioni, 300 persone si sono per protesta arrampicate sul tetto dell’ex scuola Don Bosco.

Sgombero dell’ex scuola di Primavalle a Roma, fallite le trattative tra occupanti e lo staff della Raggi

Giovedì scorso , al tavolo per l’ordine pubblico, ha vinto la linea dura voluta da Matteo Salvini sullo sgombero che riguarda l’ex scuola Don Bosco di Primavalle, a Roma. Per l’edificio, occupato dal 2003, previsto lo sgombero per questa mattina e da ieri sera i mezzi delle Forze dell’Ordine hanno iniziato a presidiare la Via Cardinal Capranica in cui si trova la scuola. L’immobile ospita 340 persone, tra cui troviamo 78 nuclei familiari e 80 minori, in emergenza abitativa. Esiste una circolare del Viminale  che impone di liberare tutte le strutture occupate sul territorio italiano, e al primo posto della lista degli immobili rintracciati c’è proprio la scuola di Primavalle. Alle ore 07:30 di questa mattina, per tentare di sbloccare la situazione e di aprire un dialogo con gli occupanti, che non vogliono lasciare la scuola, sono arrivati sul posto l’Assessore Sociale Laura Baldassarre e alcuni esponenti dell’ufficio di gabinetto di Virginia Raggi. Gli occupanti hanno chiesto di trovare soluzioni alternative, che il Comune di Roma non può garantire. A trattative fallite tra le due controparti, si è dato il via allo sgombero.

Sgombero dell’ex scuola di Primavalle a Roma, occupanti sul tetto per protesta

Le 300 persone che hanno occupato l’ex scuola Don Bosco a Primavelle si sono asserragliate sul tetto dell’edificio. La Polizia ha lanciato lacrimogeni al loro indirizzo e ha sparato acqua con gli idranti, per tentare di penetrare nell’immobile, mentre gli occupanti hanno dato fuoco alle barricate che erano state erette: questo un piccolissimo stralcio della notte e della mattinata concitate e drammatiche che hanno vissuto gli abitanti di Primavalle, ed in particolar modo quelli che saranno oggetto dello sgombero, supportati da più parti sia da altri cittadini romani sia da Associazioni che sostengono il diritto dell’abitare. Presidi in strada, striscioni contro lo sgombero posizionati sull’asfalto. “Non vi facciamo niente, è molto pericoloso quello che state facendo, cominciate a scendere, non vi faremo niente ve lo garantisco io. Prendete i bambini e scendete giù, poi vi facciamo prendere tutto quello che avete all’interno“: dopo l’invito, urlato dal dirigente per mezzo di un megafono, gli occupanti si sono decisi a scendere dal tetto. Ma la situazione si è tutt’altro che normalizzata.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti su questa vicenda.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram