Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

“Gli spacciatori contaminano le acque con le metanfetamine”: l’annuncio shock della Polizia

CONDIVIDI

La Polizia del Tennessee ha fatto una terrificante rivelazione: gli spacciatori stanno inquinando le acque gettando nel wc le metanfetamine

Il Tennessee e la lotta alla droga. La Polizia dello Stato americano ha scoperto che le acque potrebbero essere contaminate dalle metanfetamine. Il simpaticomimetico usato come stupefacente in particolare in Australia, Filippine e appunto Stati Uniti d’America, viene spesso gettato negli scarichi dei wc dagli spacciatori che non vogliono essere colti in flagranza di reato. La scoperta è stata fatta grazie all’arresto di Andy Perry, un giovane sospettato di spaccio, che è stato trovato a scaricare quantitativi di droga negli scarichi dei wc, probabilmente proprio per la paura di essere sorpreso dalle Forze dell’Ordine come invece è successo. La notizia è stata riportata dal Daily Star.

Metanfetamine negli scarichi del wc?  L’arresto di un presunto spacciatore e le prove a suo carico

L’arresto di Andy Perry e la perquisizione della sua abitazione hanno fatto scattare l’allarme in Tennessee. Gli spacciatori potrebbero inquinare le acque scaricando le metanfetamine nei wc. È proprio la scoperta che gli agenti hanno fatto arrestando il presunto spacciatore ad aver portato a queste conclusioni. L’uomo aveva rilasciato nello scarico del wc del materiale stupefacente. Ora Andy Perry è stato accusato di diversi reati connessi alla droga, del possesso di 12 grammi di metanfetamine e di 24 once di meth. Nel suo appartamento sarebbero stati anche rinvenuti arnesi del mestiere, legati appunti allo spaccio e all’utilizzo della droga.

Metanfetamine negli scarichi del wc? La Polizia avverte sul pericolo di contaminazione delle acque

Le sostanze stupefacenti che vengono rilasciate negli scarichi potrebbero essere molto dannose per la salute di esseri umani e animali, perché prima di essere smaltite possono contaminare le acque. Le metanfetamine potrebbero già aver messo in pericolo gli animali acquatici che si trovano negli stagni, per non parlare della pericolosità degli alligatori, stimolati dall’assunzione di questi farmaci e per questo forse ancora più aggressivi. Lo ha annunciato la Polizia del Tennessee, che in una sorta di comunicato ha spiegato quali siano gli effetti di questo tipo di smaltimento di farmaci (legali o no). La Polizia ha teso una mano a chiunque voglia liberarsi di metanfetamine, chiedendo di essere interpellata per aiutare a smaltire i farmaci in modo giusto.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram