Calciomercato Inter, pazza idea Cavani come alternativa a Lukaku

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:31

Continua la ricerca dell’attaccante da dare al neo tecnico interista Antonio Conte per la prossima stagione. Lukaku sarebbe il prescelto dal tecnico leccese, ma il costo è davvero elevato. Spunta una pazza idea Cavani.

L’Inter è freneticamente alla caccia di una punta di livello internazionale. Con Mauro Icardi sempre più lontano dal club nerazzurro, si continuano ad alternare le voci sul possibile acquisto nel reparto offensivo. Lukaku sembrerebbe il prescelto di Antonio Conte, ma le pretese del Manchester United di almeno 80 milioni sarebbero troppo esose per le casse interiste.

L’Inter non ha intenzione di spendere più di 65 milioni di euro per l’attaccante belga; dal canto suo, Lukaku continua a spingere per l’addio dal club inglese: infatti, ha saltato la prima amichevole stagionale dei Red Devils in Cina per un sospetto dolore alla caviglia. Lukaku vuole l’Inter, ma l’Inter non può arrivare agli 80 e passa milioni richiesti dal club di Manchester.

L’Inter valuta le alternative a Lukaku: pazza idea Cavani dal Psg

Lukaku sembrerebbe in stand by, quindi. L’Inter starebbe valutando le alternative alla punta belga. La notizia di oggi ha dell’incredibile: Marotta avrebbe fatto un sondaggio per Edinson Cavani. L’attaccante uruguaiano ha ancora un anno di contratto col Psg e il club francese non vorrebbe perdere a zero l’attaccante la prossima stagione (Cavani, infatti, non sembrerebbe propenso a rinnovare il contratto col club parigino).

Cavani, ormai 32enne, non rappresenterebbe una scelta molto futuribile, ma per il presente sarebbe un giocatore di assoluto valore. Più che il cartellino, ciò che rende difficile l’operazione è l’elevato ingaggio del forte attaccante ex Napoli: per un approdo in nerazzurro, Cavani dovrebbe ridursi il faraonico ingaggio da 12 milioni netti più bonus che attualmente percepisce a Parigi.

Nei giorni scorsi si erano fatti anche i nomi di Ante Rebic dell’Eintracht Francoforte e di Rodrigo del Valencia, a dimostrazione di quanto sia forte la ricerca della nuova punta da affidare al neo tecnico Antonio Conte.