Kyoto, incendio doloso in uno studio di animazione: si temono almeno 24 morti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:51
(Photo by The Asahi Shimbun via Getty Images)

Uno studio di animazione che si trova nella città giapponese di Kyoto sarebbe stato distrutto da un incendio di natura dolosa. Si teme che le fiamme abbiano ucciso 23 o 24 persone

Un incendio che si teme essere doloso ha distrutto lo studio della Kyoto Animation Co. a Kyoto. Il bilancio del disastro, in termini di vite umane, sarebbe gravissimo: la CNN parla di 23 morti (per Blasting News sarebbero invece 24) e di 38 feriti. Non si conoscono ancora molti dettagli sulla vicenda, ma pare che un uomo si sia introdotto nella struttura e abbia cosparso lo studio di liquido infiammabile, per poi appiccare il fuoco.

Incendio doloso alla Kyoto Animation Co., ci sarebbero circa 23 vittime

Un incendio di natura dolosa ha devastato oggi, alle ore 10:30 (ora locale), uno studio della Kyoto Animation Co. a Kyoto. Stando alle prime ricostruzioni fornite dalla CNN, un uomo di 41 anni si sarebbe introdotto nella struttura e avrebbe incendiato tutto per mezzo dell’utilizzo di in liquido infiammabile. Le 70 persone che al momento dell’attacco si trovavano all’interno sono in parte riuscite a fuggire: 23 o 24 sarebbero morte, mente 38 sarebbero rimaste ferite. La conferma sui circa 23 decessi sarebbe arrivata direttamente dai Vigili del Fuoco di Kyoto, che hanno dichiarato di aver ritrovato 13 persone morte all’interno dell’edificio (un palazzo di 4 piani) e altre 10 persone che non mostravano segni vitali: quindi, 10 delle vittime- al momento del sopralluogo dei Vigili del Fuoco- non erano state ancora dichiarate come tali in modo ufficiale. L’uomo sospettato di aver appiccato il fuoco si trova adesso nelle mani della Polizia, che lo ha preso in custodia.

Incendio doloso alla Kyoto Animation Co., il racconto dei testimoni

L’incendio che ha colpito la Kyoto Animation Co. è stato raccontato da alcuni testimoni che, al momento del divampare delle fiamme, hanno dichiarato di aver sentito come il rumore di un’esplosione provenire dall’edificio. Intanto, il bilancio di quella che possiamo definire una strage pare essere destinato a salire: 10 delle 38 persone ferite sono rimaste offese in maniera grave, e potrebbero essere in pericolo di vita. L’incendio, molto importante per estensione, non è ancora stato domato e sta impegnando i Vigili del Fuoco e 48 pompe antincendio. Su Twitter il cordoglio dei fan dello studio che in queste ore stanno esprimendo la loro vicinanza alle famiglie delle vittime.

Maria Mento