Rassegna Stampa | Titoli principali quotidiani del 19 luglio 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:35

Le principali notizie riportate sulle prime pagine dei cinque quotidiani più venduti in Italia.

 

Corriere della Sera

-“Governo, tensioni e minacce di crisi

Politica. Di Maio: colpiti alle spalle da offese, ma con Matteo la soluzione si trova. I timori del Quirinale sulla Manovra

Salvini: persa la fiducia anche personale. Poi si corregge. Commissario Ue, Giorgetti rinuncia

Il non voto della Lega a Ursula Von Der Leyen in campo europeo ha ulteriormente inasprito i contrasti già in atto per i presunti finanziamenti che la Lega avrebbe ricevuto dalla Russia e sui quali si sta indagando. Dopo aver parlato degli insulti ricevuti e aver detto che il M5S non ha più la sua fiducia personale, Salvini ha chiarito che se l’intesa finisce non c’è più nessuna soluzione oltre il voto. In serata la retromarcia sull’immediata caduta del governo e un attestato di stima di Salvini a Di Maio. Intanto, il Quirinale mostra preoccupazione sulla Manovra, che secondo Mattarella andrebbe messa in sicurezza.

-“Lacrime e musica allo stadio per i 4 amici morti insieme

La strage di Jesolo. Cinquemila ragazzi e genitori ai funerali

L’addio ai 4 ragazzi che in un tragico sabato notte sono morti finendo con la loro macchina in un canale, a Jesolo. Commozione ai funerali, che sono stati celebrati alla presenta di più di cinquemila persone: molti erano ragazzi e genitori.

 

Il Sole 24 ore

-“Scontro Lega-M5S, governo in bilico

Crisi più vicina

Giorgetti sale al Quirinale e rinuncia alla candidatura di Commissario Ue

La linea di Mattarella: tutelare il bilancio ma la scelta spetta al leader

Sempre più forte lo scambio di accuse tra i vicepremier, ormai divisi su molti fronti

Il capo grillino: se la Lega vuole la crisi lo dica e se ne assuma le responsabilità

La crisi di Governo in primo piano anche sulla prima pagina de Il Sole 24 Ore.

-“Le mani della mafia su 30 settori

Italia del Nord in testa per operazioni finanziarie sospette: Lombardia prima

Quali sono i settori in cui la mafia ha le mani in pasta? Almeno 30, secondo questo report. La Lombardia è in testa per operazioni finanziarie sospette.

 

La Gazzetta dello Sport

-“Kung fu Conte”

Inter in Oriente contro le corazzate d’Europa a mani nude

Tecnico perplesso

Una tournée rebus senza gli attaccanti che vorrebbe

Inizia ufficialmente, sul campo, l’avventura di Antonio Conte come nuovo allenatore dell’Inter. La squadra è volata in Giappone per la tournée, ma Conte non è soddisfatto: avrebbe voluto partire con Dzeko e Lukaku. L’Inter dovrà confrontarsi con Manchester United, Psg e con la sua ex Juventus.

-“Carissimo agente

Quanto mi costi”

A Raiola 10,5 milioni per De Ligt. Ma il fenomeno commissioni è globale: quasi 2 miliardi in 5 anni

Quanto frutta il calciomercato agli agenti dei calciatori? Prendendo spunto dall’incasso ottenuto da Raiola (10,5 milioni) per il matrimonio Juventus- De Ligt, ecco una panoramica delle cifre a livello mondiale.

 

La Repubblica

-“La crisi c’è, ma non si dice

Lega-M5S: mai così lontani

Salvini fa saltare incontro con Mattarella, poi apre su Moscopoli. “Presto in Parlamento”. Pd diviso sulla mozione anti-vicepremier

Nuove carte: i negoziati russi di Savoini proseguiti per mesi. Il banchiere Verdoia: “Meranda ha trattato per noi fino a dicembre”

Von dr Leyen: “Mosca viola le leggi e vuole un’altra Europa”

Lega e M5S sempre più distanti. Dopo il lancio di accuse reciproche, con Di Maio che ha parlato di “pugnalate alle spalle” da parte del suo collega e Salvini che ha dichiarato di aver perso ogni fiducia nel M5S, c’è un parziale dietrofront del Ministro dell’interno. Sembrava che Salvini, ieri, dovesse recarsi al Quirinale per aprire la crisi di Governo e invece per ora la situazione pare essere rientrata. Anche Di Maio ha parlato della possibilità di trovare soluzioni tra le due parti. Nel frattempo va avanti l’inchiesta sul Russiagate all’italiana ed emergono nuovi dettagli, cioè Savoini avrebbe mantenuto per mesi i contatti con la Russia. Inizia con un monito alla politica della Russia, ma anche ai conti dell’Italia (che ha dichiarato di voler monitorare da vicino), la presidenza della Commissione Ue di Ursula Van der Leyen.

-“Dai greci alla tv

Così parlò de Crescenzo

È morto a 90 anni

La morte di un altro uomo di cultura: Luciano De Crescenzo, venuto a mancare ieri all’età di 90 anni.

 

La Stampa

-“Salvini prepara la crisi di governo

Il leader del Carroccio annuncia la rottura del rapporto con Di Maio, che replica: vuole farci cadere

Voci di un incontro con Mattarella, poi la smentita. Il presidente contrario a maggioranze alternative

Giorgetti al Colle: non farò il commissario Ue. Boschi: i grillini votino la sfiducia al capo leghista

Ancora crisi di Governo in primo piano, anche per La Stampa.

-“Violenze e populismo, le vene aperte dell’America Latina

La gravissima crisi che ormai da tempo ha colpito l’America Latina, con la grande emorragia di quei migranti che stanno cercando di abbandonare la loro terra e di fuggire negli States. Il conflitto tra Stati Uniti e Messico per il passaggio del confine.

 

Maria Mento