Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Caso Emanuela Orlandi, il genetista sul Cimitero Teutonico: “Non ci aspettavamo di trovare così tante ossa”

CONDIVIDI

Nuovo risvolto nella ricerca dei resti di Emanuela Orlandi.

Secondo quanto raccontato dal genetista nominato dalla famiglia Orlandi per le ricerche presso il Cimitero Teutonico in Città del Vaticano, Giorgio Portera: “Non ci aspettavamo di trovare così tante ossa. Oggi ne sono state recuperate migliaia, dunque si ipotizza la presenza di decine di persone. Sono ossa piccole e grandi, soprattutto ossa craniche che sono riconducibili a soggetti adulti e più giovani”.

Ossa al Cimitero Teutonico, il genetista: “Ora bisognerà datare le ossa”

Secondo quanto riportato da Repubblica, Portera ha quindi aggiunto: “Ora bisognerà datare le ossa e capire se sono reperti di qualche decina di anni o di centinaia di anni fa. Il caso è ancora assolutamente aperto. Lo stato di conservazione cambia a seconda della fossa in cui sono state custodite in queste decine o centinaia di anni, ma solo un accertamento strumentale riuscirà a dare una smentita o una conferma. Certo, non ci aspettavamo un numero così enorme di ossa perché più sono e più è complicato l’accertamento”.

Ne sapremo di più nel corso delle settimane, se è vero che già settimana prossima potrà giungere una prima datzione (secondo quanto detto dall’avvocato della famiglia Orlandi)

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram