Home Sport

Larissa Iapichino come mamma Fiona May: è oro agli Europei Under 20 di atletica leggera

CONDIVIDI

Giorno di gioia per l’Italia dell’atletica.

La 17enne Larissa Iapichino – che 17 anni li ha compiuti giovedì scorso – ha vinto l’oro nel salto in lungo agli Europei Under 20 di Boras.

Come mamma Fiona May che nel 1987 a Birmingham aeva vinto il medesimo titolo – vestendo allora i colori della Gran bretagna.

Lairra ha vinto precedendo la svedese Tilde Johansson e la britannica Holly Mills. Poco meno di un mese fa – lo scorso 22 giugno – la giovanissima figlia d’arte aveva stabilito il primato italiano U20 con 6,64 (seconda prestazione mondiale dell’anno nella categoria).

Gli Europei Under 20 stanno regalando parecchie soddisfazioni all’Italia: sono giunti infatti quattro ori, raggiungendo il record di San Sebastian nel 1993.

Queste le prime parole di Larissa al sito della FIDAL: “Non ci credo, è stato pazzesco è stata una gara bellissima perché ad un certo punto eravamo in tre in due centimetri: o reagisci bene o reagisci male. Fino all’ultimo salto è stata una gara con i brividi. Al primo salto con la pioggia ero ‘impanicata’, pensavo non sarei riuscita a saltare. Poi però mi son detta che dovevo soltanto fare del mio meglio e ci ho provato. Vincere a 17 anni significa tantissimo, le mie avversarie erano quotatissime, la svedese Johansson e l’inglese Mills soprattutto. È come uno shock, sono riuscita a fare 6,58 e a vincere il titolo. In tribuna c’erano tutti i miei compagni, mia mamma Fiona, mio papà Gianni e mia sorella Anastasia, ed è stato bellissimo. Una gara non facile, vento spesso contrario, siamo riuscite tutte a fare ottimi salti nonostante condizioni pessime. Si parte da qui, la settimana prossima forse andrò agli Assoluti di Bressanone e il prossimo anno vedremo”, ha dichiartao la giovane promessa azzurra che punta già al prossimo traguardo.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram