Meteo 26 luglio 2019 | Previsioni: giornata buona con qualche eccezione. Temporali al Nord

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:39
Previsioni del tempo 26 luglio 2017 da meteoam.it

Che tempo farà domani in Italia? Le previsioni meteo, nel dettaglio, giorno per giorno

Nella giornata di domani si assisterà, ancora, a temperature prettamente estive nel Sud del Paese. Ancora un’Italia divisa in qualche modo in due, con annuvolamenti e temporali che interesseranno le zone alpine, prealpine e appenniniche. Vediamo, nel dettaglio, le previsioni per la giornata di domani 26 luglio 2019 fornite direttamente dal sito dell’Aeronautica Militare dedicato al meteo.

Previsioni meteo 26 luglio per il Nord: piogge e forte vento sui rilievi

Le aree alpine, prealpine e appenniniche saranno caratterizzate da rovesci e temporali portati da addensamenti cumuliformi. Piogge che, nel primo pomeriggio, potranno arrivare anche in pianura. Miglioramento nelle ore successive del pomeriggio, con rischio di nuvole sempre su Alpi e Prealpi in serata. Seguiranno rovesci o temporali sparsi. Anche il resto del settentrione non avrà il cielo completamente sgombro ma sarà interessato da nuvolosità sporadica. Possibile insistenza di forte vento sulle zone a rischio pioggia.

Previsioni meteo 26 luglio per il Centro e la Sardegna: cielo sereno nel tardo pomeriggio

la seconda parte della mattinata, che inizierà in modo sereno, porterà un aumento della nuvolosità cumuliforme sulle aree appenniniche. Rovesci e temporali sparsi tra tarda mattinata e primo pomeriggio. Generale miglioramento nelle ore successive: si arriverà a una serata serena.

Previsioni meteo 26 luglio per il Sud e la Sicilia: pioggia sugli Appennini, sole altrove

La dorsale appenninica del Sud potrà essere interessata da qualche annuvolamento nel pomeriggio, con locali e brevi piovaschi. Il resto del meridione godrà di molto sole.

Previsioni meteo 26 luglio: temperature, venti e mari

Le temperature massime, domani, daranno un po’ di tregua a Liguria, Veneto, Valle D’Aosta e Toscana. Ribasso anche in Sicilia, Campania, Basilicata, Puglia (zone costiere dello Ionio) e rilievi appenninici meridionali. Sulla dorsale appenninica centro-settentrionale ci sarà un aumento delle temperature minime, mentre un aumento delle massime interesserà i rilievi appenninici centrali.  Massime che aumenteranno anche in Molise, Abruzzo, e sulle zone di Basilicata e Puglia non interessate da questa lieve inflessione delle temperature. Le minime caleranno sulle coste di Liguria, Toscana, Puglia, Basilicata e Calabria (nella loro parte ionica). I venti avranno il regime di brezza sulle coste, ma ci saranno forti colpi di vento sui rilievi del Nord, quelli interessati da qualche fenomeno temporalesco precedentemente citato. I mari saranno da poco mossi a mossi (Canale di Sardegna, Tirreno meridionale a ovest, Stretto di Messina), e poco mossi o quasi calmi tutti gli altri.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!