Caso Moscopoli, le parole di Salvini contro Conte: “Il suo intervento mi interessa meno di zero”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:04

Ai microfoni di ‘Radio anch’io’, il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha commentato in modo drastico l’intervento del premier Giuseppe Conte al Senato sui presunti legami fra la Russia e la Lega: “Mi interessa meno di zero”.

Continuano le polemiche sul caso Moscopoli. Matteo Salvini ai microfoni di ‘Radio anch’io’ ha parlato dell’intervento del premier Conte in Senato sui presunti legami fra la Russia e la Lega. Il leader leghista ha manifestato totale disinteresse alle parole del premier: “Lei si offende se dico che mi interessa men che zero? Allora la mia risposta è questa”.

Salvini ha continuato l’intervista con queste parole: “Vado all’estero per fare politica, non per fare accordi commerciali, ritengo che la Russia sia un partner strategico fondamentale e poi c’è un’inchiesta aperta da mesi: buona caccia al tesoro che non c’è”.

Salvini a ‘Radio anch’io’: “Atteggiamento di Conte molto strano”. Il PD formalizza alla Camera la mozione di sfiducia contro Salvini

Alla fine Salvini ha comunque commentato l’intervento di Conte al Senato con queste parole: “Mi è sembrato strano che il presidente del Consiglio, senza che nessuno glielo avesse chiesto, sia andato in aula dicendo: se mi toglieranno la fiducia tornerò in quest’aula a cercare la fiducia. Come se ci fosse la necessità di cercare degli Scilipoti di turno per non andare a casa. Non è un problema che mi tocca, io finché posso fare le cose sto al governo”.

Il PD, tramite le parole del deputato Enrico Borghi, ha nel frattempo formalizzato alla Camera la mozione di sfiducia contro Salvini: “Chiediamo di convocare immediatamente la conferenza dei capigruppo, magari sfruttando la pausa dei lavori di aula alle 11 per modificare l’ordine del giorno dei lavori dell’aula e stabilire la priorità di questa mozione”.