Rotta la relazione con la Statua della Libertà, donna ritrova l’amore con un lampadario

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:49

Donna ritrova l'amore... con un candelabroUna donna che in passato si è dichiarata in relazione con la Statua della Libertà e con un candelabro del XIX secolo, adesso è innamorata di un lampadario.

Chi di noi può dirsi esente dal fascino esercitato da determinate opere d’arte -dipinti, sculture o edifici- o da oggetti di uso comune come auto, moto, case? Probabilmente nessuno, ognuno di noi sviluppa delle preferenze per determinati oggetti e c’è chi rende questo interesse primario nel corso della sua giornata, semplicemente informandosi su ultime novità, storia e metodi di fabbricazione o addirittura collezionando diversi modelli dello stesso oggetto.

Si potrebbe dire che siamo platonicamente innamorati di alcuni oggetti, ma a quanto pare c’è nel mondo chi prova un sentimento ancora più forte, che trascende la barriera che solitamente divide essere umano ed oggetto inanimato e fa provare loro un sentimento di vero amore. L’esempio più lampante di quella che appare come una paraphilia indirizzata agli oggetti inanimati è Amanda Liberty, una donna di 35 anni che ha affermato di essere innamorata di un lampadario di 97 anni.

Donna s’innamora di un lampadario: “Non l’ho deciso, è successo”

Potrebbe sembrare uno scherzo, o un’affermazione di tipo metaforico, ma la faccenda per questa donna è veramente seria. Sin da quando era un’adolescente ha avuto un trasporto particolare per gli oggetti inanimati tanto da prendersi una cotta per un set da batteria. Nel corso di questi anni ha avuto forti sentimenti per svariati oggetti, ma la consapevolezza che tali sentimenti consistevano in amore è sbocciata quando ha visto la Statua della Libertà.

Dopo un periodo di forte coinvolgimento per la maestosa opera architettonica, Amanda si è innamorata di qualcosa con cui potesse passare del tempo, qualcosa con cui avere un contatto visivo e fisico costante, un candelabro del XIX secolo chiamato “Lumierè” in onore del personaggio Disney de ‘La Bella e la Bestia‘. Durante questa “relazione”, Amanda ha anche creato un gruppo social in cui condividere le proprie fantasie per gli oggetti inanimati, del quale fanno parte diverse altre persone.

La fiamma che ardeva per il candelabro, però, è stata spenta da un recente amore per un lampadario di 97 anni. La donna ha anche spiegato a chi ironizzava sulle sue affermazioni com’è nato l’amore per il lampadario: “Non è che ho deciso e basta: ‘Oh, oggi mi innamorerò di un lampadario’. No! E’ semplicemente successo”. Lei stessa non sa darsi una spiegazione di questi sentimenti e scrive: “Non ho compreso completamente me stessa, ma accetto che tali sentimenti siano parte di ciò che sono. Il mio candelabro mi rende felice, piena di gioia e completamente soddisfatta”.