Insultato dai tifosi perchè ha un nome musulmano. Il presidente: “Li denuncio, sono razzisti”

beitar musulmano razzismoSi chiama Ali Mohamed e di professione fa il calciatore.

L’atleta proviene dal Niger ed è di religione cristiana, ma poiché il suo nome “sembra” musulmano alcuni tifosi del suo nuovo club non lo amano affatto.

Mohamed è un nuovo calciatore del Beitar Gerusalemme, un club israeliano famoso per i comportamenti razzisti di alcuni dei suoi fan nei confronti dei musulmani.

Come riportato dalla CNN, Mohamed ha infatti subito abusi razzisti da parte di alcuni fan durante una sessione di allenamento aperta al pubblico il mese scorso. I tifosi hanno lanciato all’indirizzo del giocatore cori come “Mohamed is dead” e “Ali is dead”, proprio mentre il ragazzo si allenava con i suoi nuovi compagni di squadra.

Il proprietario del Beitar annuncia querele

I club e gli organi di governo di tutto lo sport hanno sempre lottato per combattere gli episodi razzisti. Moshe Hogeg, proprietario del Beitar, ha detto che farà causa ai tifosi che, a sua detta, stanno danneggiando la reputazione del club.

Hogeg, che ha acquistato il club lo scorso agosto, ha detto che ricorrerà a querele per ripulire l’immagine del club e sradicare l’odio anti-musulmano espresso da una frangia del tifo organizzato (un gruppo noto come “La Familia”, ndr).

“Sono tifosi molto fedeli alla squadra – ha detto Hogeg alla CNN – Amano il club e ciò che rappresenta, ma sono razzisti e questo è un grosso problema”.