Meteo 31 luglio 2019 | Previsioni: ancora pioggia sull’arco alpino e sul versante tirrenico

Previsioni meteo del 31 luglio 2019, da meteoam.it

Che tempo farà domani in Italia? Le previsioni meteo, nel dettaglio, giorno per giorno

Ancora una volta, con le previsioni del tempo di domani troviamo una situazione di maltempo sui rilievi del Nord, con possibilità di piogge anche su Liguria, Toscana e qualche altra zona tirrenica del meridione. Un rasserenamento, generale, è atteso per la serata. Vediamo, nel dettaglio, le previsioni per la giornata di domani fornite direttamente dal sito dell’Aeronautica Militare dedicato al meteo.

Previsioni meteo 31 luglio per il Nord: ancora pioggia sull’arco alpino

Situazione ancora di maltempo per i rilievi alpini e anche sulla Liguria: annuvolamenti compatti che porteranno rovesci o temporali sparsi. Il resto del settentrione godrà di un cielo nuvoloso o poco velato.

Previsioni meteo 31 luglio per il Centro e la Sardegna: nubi sulla Toscana

Nubi basse sono previste sulla Toscana settentrionale, ma in generale dovrebbe esserci un tempo bello su tutto il Centro Italia.

Previsioni meteo 31 luglio per il Sud e la Sicilia: il lato tirrenico potrà risentire di nubi e pioggia

Campania, Basilicata e Calabria (lato tirrenico) soffriranno causa addensamenti cumuliformi– forieri di temporali o deboli rovesci– nella mattinata di domani. Le nubi si andranno diradando gradualmente in serata sul lato tirrenico, con possibilità di serata poco nuvolosa anche sulle altre regioni. Resto del meridione caratterizzato dal bel tempo nel corso della giornata.

Previsioni meteo 31 luglio: temperature, venti e mari

Le temperature minime, ove non saranno stabili, saranno in lieve aumento su tutta la penisola. Le massime aumenteranno al Sud e in Sardegna, Toscana e Umbria meridionale, Marche e Lazio. Saranno stazionarie sul resto delle regioni. I  venti soffieranno sulle coste, per lo più, con regime di brezza per tutta la parte centrale della giornata. Burrasche ci potranno essere sulle regioni alpine più centrali e orientali quando queste saranno interessate dai temporali. Per quanto concerne i mari, l’unico che sarà molto mosso è quello di Sardegna. Poco mossi o mossi Il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia e l’Adriatico meridionale. Lo Ionio (a largo) e il Mar Ligure potranno essere da mossi a molto mossi.

Maria Mento