Bibbiano e la donazione del Movimento 5 Stelle. Di Maio replica alle accuse

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:35

di maio bibbianoNel dibattito politico trova molto spazio la vicenda di Bibbiano. 

Questa mattina, sulle colonne del quotidiano “La Stampa”, è comparsa un’intervista al vicepremier e ministro del Lavoro del governo Conte, Luigi Di Maio, che è tornato sui fatti della val d’Enza.

Di Maio ha attaccato il Partito Democratico per la responsabilità politica del sindaco “dem”, e ha anche detto che lo Stato non dovrebbe più dare soldi “a cooperative e onlus”.

Inoltre, nell’intervista allo storico quotidiano torinese, il capo politico del Movimento 5 Stelle ha risposto anche in merito alla donazione effettuata proprio dai pentastellati alla Hansel e Gretel, coinvolta nelle vicende di Bibbiano.

“Hanno già richiesto la restituzione dei fondi donati”

“Per quanto riguarda la scelta dei consiglieri regionali del M5S Piemonte di donare 10mila euro dei tagli dei loro stipendi – ha detto il vicepremier – appena partita l’inchiesta hanno richiesto la restituzione immediata dei fondi e vogliono adire per vie legali. Dovrebbero fare la stessa cosa tutte le istituzioni pubbliche, penso alla Regione Emilia-Romagna che ha dato fondi ad associazioni che oggi vedono persone coinvolte nell’inchiesta”.

Di Maio ha poi parlato anche della consigliera M5S che risulta tra gli indagati. Il ministro del Lavoro ha precisato che Rossella Ognibene, candidato sindaco del M5S alle scorse amministrative, ha lasciato il Movimento e anche il ruolo di consigliere comunale.