Addio al Talaq, importante vittoria sociale per le donne in India

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:08

Addio al Talaq, importante vittoria sociale per le donne in IndiaOggi è un giorno storico per le donne indiane e l’India, il parlamento ha abolito il talaq: una pratica secolare che permetteva di ripudiare le mogli pronunciando tre volte quella parola.

Ci sono voluti due anni prima che il parlamento indiano potesse ripresentare un disegno di legge che abolisse una volta per tutte la pratica musulmana del Talaq. Oggi, però, quel ddl è stato votato ed è stato approvato dalla maggioranza del parlamentari (99 favorevoli contro 84 contrari) ponendo fine ad un’ingiustizia nei confronti delle donne che durava da secoli.

L’importanza di questa legge è tale che le donne si sono riversate in strada per festeggiare, alcune di loro hanno persino ringraziato pubblicamente il primo ministro Narendra Modi per aver permesso che questo storico passo verso l’uguaglianza di genere venisse approvato. Adesso chi proverà a fare ricorso al Talaq verrà punito per legge, le pene variano da una pena pecuniaria al carcere fino a tre anni per i casi più gravi.

Cos’è il Talaq e per quale motivo è così importante la sua abolizione

Il Talaq è un precetto musulmano che permette agli uomini di ripudiare la moglie istantaneamente e senza possibilità di tornare indietro. Fino ad oggi gli uomini indiani di fede musulmana potevano decidere di divorziare dalla moglie semplicemente pronunciando a voce o scrivendo tre volte Talaq (su un foglio di carta, una mail o un sms non faceva differenza), ovvero “Io ti ripudio”.

L’abolizione di questo legge maschilista è evidentemente un passo in avanti verso la parità tra uomo e donna in una società come quella indiana in cui c’è ancora parecchia strada da fare per appianare le ingiustizie e le differenze. L’India non è il primo Stato che decide di abolire il Talaq, prima di oggi lo avevano fatto altri paesi a prevalenza musulmana come l’Egitto, il Bangladesh, gli Emirati Arabi ed il Pakistan.