Uomo uccide bambino di 8 anni, il suo volto era comparso in una campagna per l’integrazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:58

Habte Araya, 40 anni, è l’uomo originario dell’Eritrea che è stato accusato di aver ucciso un bambino di 8 anni a Francoforte. L’uomo aveva preso parte a una campagna per l’integrazione

Il suo volto era comparso in una campagna per promuovere l’integrazione che aveva riscosso molto successo in Svizzera, ma a quanto pare lui sarebbe un assassino. Stiamo parlando di Habte Araya, uomo di 40 anni originario dell’Eritrea ma residente appunto in Svizzera. L’uomo avrebbe ucciso un bambino di 8 anni a Francoforte, spingendo lui e la madre (una donna di 40 anni) sui binari della settima piattaforma della stazione centrale della città tedesca. Nella vicenda sarebbe coinvolta anche un’altra donna, un’anziana di 78 anni che, spinta anche lei verso i binari, sarebbe riuscita ad aggrapparsi a un sostegno e a non cadere. Questo fatto di cronaca è stato raccontato da Metro.co.uk.

Uccide bambino di 8 anni spingendolo sotto  a un treno, arrestato: accusato di omicidio e di due tentati omicidi

Habte Araya, uomo eritreo di 40 anni residente in Svizzera (cantone di Zurigo) e papà di tre bambini, avrebbe ucciso un bambino di 8 anni spingendolo sui binari alla stazione centrale di Francoforte (Germania). Il piccolo è stato travolto e ucciso dal treno Dusseldorf-Monaco in arrivo in quel momento in stazione. Con lui, e spinta anche lei dall’uomo, la mamma, una donna di 40 anni. La donna si è salvata rotolando e posizionandosi tra i due binari.  Una terza persona coinvolta nella spinta, un’anziana di 78 anni, è riuscita a non cadere. Dopo il folle gesto, pare che Habte Araya abbia tentato di darsi alla fuga incontrando però la resistenza degli altri viaggiatori che lo hanno bloccato, fino a quando la Polizia non è giunta sul posto e non lo ha tratto in arresto. L’uomo è stato accusato di omicidio e di due tentati omicidi. Gli inquirenti non sono riusciti a comprendere il movente che abbia portato l’uomo ad agire in questo modo e a commettere questo atroce delitto.

Uccide bambino di 8 anni spingendolo sotto a un treno, nel 2017 la campagna per l’integrazione a cui l’uomo aveva preso parte

Nel 2017 Habte Araya aveva partecipato a una campagna della Swiss Workers Relief Agency realizzata per favorire l’integrazione. Il suo volto era comparso su di un opuscolo pubblicitario.  “Quando sono arrivato per la prima volta, la comunicazione era difficile a causa della lingua. Ma ora non lo è più. Mi piace il fatto che tutti siano aiutati qui indipendentemente dal fatto che siano ricchi o poveri. Voglio una vita migliore e più facile per i miei figli rispetto a quanto non abbiano mai avuto”, aveva detto in quell’occasione l’uomo. Aggiungendo che della Svizzera gli piaceva quasi tutto.

Maria Mento