Tremendo schianto frontale auto-moto: morti il noto dirigente siciliano e la moglie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:48

dirigente morto

Un’auto ha impattato frontalmente con uno scooter durante un sorpasso azzardato: Armando Tropea e la moglie Maria Pia Reale sono morti sul colpo

Un incidente tremendo e, purtroppo, con un drammatico epilogo. Sono morti così il noto dirigente della Manzoni pubblicità Armando Tropea, e la moglie Maria Pia Reale, insegnante all’Istituto Spaventa, scaraventati a terra dallo scooter sul quale si trovavano. La polizia municipale ha cercato di ricostruire quanto accaduto e stando alle ipotesi si sarebbe verificato uno scontro frontale tra il mezzo a due ruote e una Station Wagon che avrebbe colpito in pieno la moto con a bordo Tropea e la moglie. La coppia, entrabi avevano 62 anni, si trovavano in Sicilia per trascorrere un periodo di vacanza. Ma intorno alle 20.30 di venerdì 2 agosto hanno perso la vita: a bordo dell’auto c’era un 40enne di origini catanese, che secondo le ricostruzioni degli agenti avrebbe cercato di effettuare il sorpasso di un mezzo andando così a superare la linea di mezzeria proprio mentre sopraggiungeva lo scooter.

L’automobilista indagato per omicidio colposo

Il sinistro è avvenuto in direzione Santa Teresa di Longarini: il Suzuki è finito a terra e così i due occupanti: ferito anche il 40enne, ricoverato e sottoposto agli esami relativi all’assunzione di alcol e droghe. Al momento l’uomo è indagato per omicidio colposo e i carabinieri hanno provveduto a revocargli la patente mentre un’inchiesta è stata avviata dalla Procura di Siracusa. Tropea, che della Manzoni era direttore nazionale della divisione stampa e digital locale, è morto sul colpo e così la moglie Maria Pia: a nulla è servito il repentino intervento dei sanitari.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!