Home Video

Caso moto d’acqua, Gabrielli: “Valutare se c’è stata una limitazione al diritto di informazione e cronaca” – VIDEO

CONDIVIDI

Il capo della Polizia, Franco Gabrielli, ha commentato il caso della moto d’acqua della Polizia a Milano Marittima: “La vicenda dell’acqua scooter onestamente mi sembra un po’ amplificata. Mi preoccupa di più, e ho chiesto un approfondimento, quando c’è una limitazione al diritto di cronaca che ritengo debba essere posto al centro”.

Continua a far discutere la vicenda del figlio di Salvini, a bordo di una moto d’acqua della Polizia a Milano Marittima insieme a un agente.

La vicenda è stata commentata dal capo della Polizia, Franco Gabrielli, nel corso della presentazione del nuovo hub ferroviario di Rogoredo. Queste le parole di Gabrielli ai giornalisti presenti: “La vicenda dell’acqua scooter onestamente mi sembra un po’ amplificata. Vi potrei portare decine di immagini di nostri mezzi che vengono utilizzati anche da ragazzini. Quindi questo mi interessa il giusto, mi preoccupa di più, e ho chiesto un approfondimento, quando c’è una limitazione al diritto di cronaca che ritengo debba essere posto al centro”.

Gabrielli: “Appurare se c’è stata limitazione del diritto di cronaca”. Salvini: “Non vedo rischi per la libertà di stampa in Italia”

Franco Gabrielli ha concluso il suo intervento chiarendo che verranno fatti approfondimenti per chiarire l’intera vicenda: “Sia sotto il profilo penale che disciplinare faremo tutte le azioni necessarie se ci sono state minacce”. Queste parole sono un chiaro riferimento al comportamento di alcuni uomini al seguito del Ministro dell’Interno, verso il videomaker Valerio Lo Muzio, che ha ripreso il figlio del vicepremier a bordo della moto d’acqua.

Salvini ha replicato alle parole del capo della Polizia, Franco Gabrielli: “Non vedo rischi per la libertà di stampa in Italia onestamente. Se ci sono delle indagini, aspettiamole. Che lascino fuori i bambini e se la prendano con me”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram