Provincia di Savona, insultato un volontario ghanese della Croce Rossa: “Sporchi la divisa che indossi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:07

Increscioso episodio di razzismo avvenuto a Loano, in provincia di Savona. Un ragazzo di 25 anni ghanese, volontario della Croce Rossa, è stato insultato sabato scorso da alcuni passanti: “Sporchi la divisa che indossi”.

Gli episodi di razzismo in Italia non accennano a placarsi nemmeno di fronte alla solidarietà. Sabato scorso a Loano, in provincia di Savona, un ragazzo ghanese 25enne volontario della Croce Rossa, Umar Ghuni, è stato pesantemente insultato da alcuni passanti al grido: “Sporchi la divisa che indossi”.

Umar Ghuni lavora regolarmente nella cooperativa della Croce Rossa di Loano. Secondo l’associazione locale della Croce Rossa si tratterebbe almeno del quinto episodio di razzismo verso di lui. Come volontario per l’associazione, lavora anche un altro ragazzo straniero, anch’egli spesso insultato dalle persone.

Volontario ghanese della Croce Rossa insultato a Loano, provincia di Savona: “Sporchi la divisa che indossi”

Umar Ghuni è stato insultato a Loano da alcuni passanti, mentre stava distribuendo gadget e bruschette sul lungomare, per raccogliere fondi per l’acquisto di una nuova ambulanza.

L’associazione della Croce Rossa di Loano ammette: “Quello che è più sconcertante è la reazione di Umar Ghuni: quando gli dicono queste cose, fa spallucce, oppure sorride, e dice che è normale che gli facciano queste offese, visto il suo colore della pelle”. Il razzismo non si ferma nemmeno davanti al cuore e alla solidarietà.