Cassonetto lanciato sulla spiaggia, il 17enne indagato per tentato omicidio

cassonetto contro ragazzino

Contestato il tentato omicidio al ragazzo minorenne che ha lanciato un cassonetto dalla strada soprastante la spiaggia di Bergeggi, ferendo gravemente un 12enne

Si complica la situazione per il 17enne responsabile di aver lanciato un cassonetto dell’immondizia dalla strada che sovrasta la nota spiaggia di Bergeggi, colpendo in pieno un 12enne francese che si trova ricoverato in ospedale in gravissime condizioni. Secondo quanto riportato da Repubblica, che cita fonti degli inquirenti, al giovane piemontese sarebbe stato contestato il tentato omicidio. Poche ore dopo il tremendo gesto, il 17enne aveva confessato di essere il responsabile, sottolineando di non sapere che nella spiaggia fossero presenti delle persone.

Cassonetto contro 12enne, le novità dalle indagini

Le indagini sono partite immediatamente e oltre al minorenne, che ha motivato il suo gesto con la volontà di lanciare il cassonetto della carta direttamente in mare, i militari hanno interrogato un’altra quarantina di persone, tutti giovani che la notte della tragedia avevano preso parte ad una festa in discoteca a poca distanza dal luogo dell’incidente. Il 12enne rimane ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Gaslini di Genova, con prognosi riservata: nelle scorse ore è stato operato. I medici hanno riscontrato un trauma cranico facciale di grave entità e si teme ancora per la sua vita. Dal canto suo il 17enne si è detto “molto dispiaciuto” ma in queste ore la sua situazione si è ulteriormente complicata.