Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Crisi di governo, ecco i possibili scenari sul futuro dell’alleanza gialloverde: andrà avanti o si voterà?

CONDIVIDI

Come si evolverà la crisi di governo che è in atto? Quali sono gli scenari futuri per l’Italia? Ecco un breve riepilogo sui prossimi impegni del Governo ritenuti a rischio

C’è aria di crisi sul governo italiano e il futuro è molto incerto. Lo scenario che si è aperto ieri, dopo la bocciatura della mozione Tav dei 5 stelle, non lascia presagire nulla di sereno all’orizzonte. Lo confermano la conferenza stampa, prevista per oggi, annullata da Giuseppe Conte e il ritorno di Sergio Mattarella al Quirinale (il Presidente si trovava nella residenza di Castel Porzano). Per quanto riguarda Luigi Di Maio, il vicepremier ha incontrato i capigruppo del M5S D’Uva e Patuanelli a Palazzo Chigi. Quali soluzioni si possono percorrere, ora che sembra quasi confermata la crisi dell’alleanza gialloverde?

Il governo italiano è in crisi, ecco i due possibili scenari futuri: Conte-bis o elezioni

Le sorti del governo italiano sono molto incerte e il rischio di elezioni anticipate, già minacciate nei gironi scorsi da Matteo Salvini, sembra essere veramente alle porte. Le possibilità sono due: si potrebbe procedere a un rimpasto di governo e quindi, qualora ci fosse la fiducia, dare vita a un governo Conte-bis, oppure potrebbe essere Sergio Mattarella a dare l’incarico  di costituire una nuova maggioranza. Ma qualora il tentativo del Presidente della Repubblica non portasse a nulla, il governo rimarrebbe in carica per portare avanti l’ordinaria amministrazione fino a quando non verrebbe eletto un nuovo esecutivo. Fatto sta che la crisi rischia di mettere in pericolo la legge di Stabilità, il cui testo dovrà essere inviato agli organi dell’Ue entro il prossimo 15 ottobre.

Il governo italiano è in crisi, come il naufragio dell’alleanza giallo-verde potrebbe influire sul futuro

La caduta del governo italiano potrebbe cambiare, e non poco il futuro dell’Italia, influenzando in modo preciso l’assetto istituzionale dei prossimi anni. Qualora si tornasse alle urne con l’attuale legge elettorale, è molto probabile- come indicano i sondaggi sul gradimento- che Salvini ottenga la maggioranza assoluta. Come sottolinea La Repubblica, ciò significa che un governo leghista in Italia potrebbe portare all’elezione di un Presidente della Repubblica italiano, nel 2022, che sia chiara espressione della volontà di Matteo Salvini. Inoltre, una possibile caduta del governo metterebbe a rischio la votazione finale- prevista per il prossimo 9 settembre 2019- sulla legge per il taglio dei parlamentari. Praticamente è come dire che questa crisi di governo stia già facendo sì che i vari partiti possano avere delle argomentazioni da sfoderare in caso di una nuova campagna elettorale.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram