Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Crisi di Governo, Salvini tronca ogni discussione: “Si deve andare al voto”

CONDIVIDI
Crisi di Governo, Salvini tronca qualsiasi discussione
(Getty Images)

Crisi di Governo: al termine della votazione di ieri Conte aveva chiesto a Salvini tempo per discutere, ma passate le 24 ore il vicepremier ha invocato ufficialmente le elezioni.

Da circa una settimana era chiaro che tra l’M5S e la Lega si era rotto qualcosa. I due partiti che formano l’attuale maggioranza hanno discusso animatamente su praticamente ogni aspetto del futuro della nazione non arrivando ad un punto d’incontro. Se il diverbio sulla riforma della Giustizia e quello sulla Manovra di Bilancio avevano lasciato il segno ma anche spazio alla discussione, il voto di ieri sulla Tav ha rappresentato la proverbiale goccia.

In aula sia i rappresentanti della Lega che quelli dell’opposizione hanno sottolineato come la sconfitta della mozione contro la Tav evidenziasse la rottura del Governo. Salvini e Di Maio, sempre più separati in casa, avevano mantenuto il silenzio stampa, anche su richiesta del premier Conte che ieri aveva chiesto un vertice con il ministro dell’Interno per vagliare quali possibilità c’erano di continuare insieme.

Crisi di Governo: Salvini e Di Maio stanchi di discutere

Dopo le lamentele di ieri, Di Maio stamane ha convocato i capi gruppo di Senato e Camera per comunicare loro di essere stanco delle continue discussioni con l’altro vicepremier. Gli fa eco la Lega in un comunicato in cui si fa presente che non interessano altre poltrone, rimescolamenti e dimissioni. In questo si legge anche che i motivi di separazione sono legati a divergenze profonde su tematiche importanti.

Salvini sostiene che ormai andare avanti non ha più senso “Tra rinvii, no, blocchi e litigi quotidiani”, considera insensati i “rimpasti di governo” e ritiene che l’unica scelta sensata sia quella di “ridare la parola agli Italiani con nuove elezioni”. La parola ora passa a Sergio Mattarella, il quale vorrà prima sentire tutti per capire quale sia la scelta da compiere. Se le posizioni rimangono queste il voto sarà inevitabile e le prossime elezioni potrebbero essere fissate per il prossimo 13 ottobre.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram