Home Spettacolo Musica

Morto Henri Belolo, il fondatore dei Village People aveva 82 anni

CONDIVIDI

fondatore dei Village PeopleGiorno di lutto per il mondo della musica: oggi è morto Henri Belolo, storico produttore musicale e mente dietro la creazione dei Village People.

Si è spento nelle scorse ore il produttore musicale Henri Belolo. Il famoso discografico aveva 82 anni ed un passato di grandi successi a livello internazionale. Nato a Casablanca (Marocco) nel 1936, Henri comincia a muovere i primi passi nell’ambiente musicale quando si trasferisce a Parigi. Appassionato di musica Jazz, Belolo passa anni a cercare talenti nei vari club parigini prima di decidere di fare il grande salto negli Stati Uniti nel 1973.

Henri Belolo e l’illuminazione che ha portato ai Village People

Divenuto una figura importante anche nella discografia americana, Belolo era in cerca di un gruppo che potesse sfondare e lo consacrasse definitivamente. Negli anni ’70 andava forte la musica Disco e la sua idea era quella di creare un gruppo che potesse fare buona musica ma soprattutto che avesse un’immagine di rottura e potesse fare presa sui giovani.

L’intuizione giusta gli è giunta per caso, un giorno in cui è arrivato a Greenwitch Village. Mentre passava per le strade del piccolo centro abitato Belolo ha visto un uomo vestito da indiano che suonava la campana ed incuriosito lo ha seguito all’interno di un pub. Scopre che l’uomo fa il cameriere e che ogni 20 minuti canta una canzone Disco, ma è quando tra il pubblico scorge un cliente con un cappello da cowboy che gli viene l’idea: creare un gruppo che rappresenti tutti gli stereotipi dell’americano.

Il resto è storia della musica moderna, i Village People hanno letteralmente sbancato piazzando brani in testa alle classifiche musicali per diversi anni e lanciando due dei più grandi successi della storia: ‘Macho Man‘ e ‘WMCY‘. Entrambi i brani sono rimasti iconici e tutt’ora vengono passati in alcune serate in discoteca.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram