Squali uccidono Jordan a 21 anni, il racconto sugli ultimi istanti di vita è inquietante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:40

Gli squali uccidono Jordan a 21 anniI genitori di Jordan Lindsay, 21 enne uccisa dagli squali lo scorso giugno, raccontano gli ultimi terrificanti istanti di vita della figlia.

Lo scorso 26 giugno Jordan Lindsay si trovava in vacanza alle Bahamas con la famiglia. Andati a fare una gita in barca per osservare gli splendidi scorci che le isole offrono, la 21enne ha approfittato di una sosta per gettarsi in mare e dare uno sguardo da vicino ai fondali con una maschera. Quello spettacolo maestoso che madre natura le stava offrendo è stata l’ultima emozione positiva della sua vita.

Mentre faceva snorkeling, infatti, la ragazza è stata assalita dagli squali. Un primo feroce predatore si è avventato sul suo braccio e l’ha staccato di netto facendola urlare per il dolore, un secondo l’ha uccisa mordendola alle gambe. Un mese e mezzo dopo la tragedia, i genitori hanno concesso un’intervista in cui hanno raccontato i suoi ultimi istanti di vita.

Uccisa dagli squali, i genitori raccontano gli ultimi istanti di vita

Come riportato dal ‘Daily Star‘, il padre di Jordan, Michael, spiega di aver sentito le urla della figlia solo dopo che gli squali l’avevano attorniata. Gli istanti successivi sono stati un’agonia per lui e la moglie Kami, costretti ad osservare quella atroce scena senza poter fare nulla. L’uomo spiega che lui e la moglie la invitavano a nuotare verso la barca e che la ragazza terrorizzata ha risposto: “Mamma ne sta arrivando un terzo”. Nemmeno il tempo di concludere la frase che uno dei due temibili predatori l’ha morsa.

I dettagli del racconto sono agghiaccianti, Michael spiega: “Il primo squalo le ha staccato quasi del tutto il braccio destro. Il secondo squalo le ha morso la parte inferiore delle gambe e quelle di prima furono le ultime parole di Jordan”. Giunti il più vicino possibile alla figlia con la barca, i genitori sono riusciti ad allontanare gli squali e a portarne il corpo sulla barca, ma ormai era troppo tardi: “L’ho semplicemente baciata sulla fronte e le ho detto ‘Ci vediamo Jordan'”, dice il padre concludendo il terrificante racconto.