Crisi di Governo, Salvini accusa Di Maio di accordarsi con Renzi, la risposta: “Giullare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:56

la risposta: "Giullare"Crisi di Governo: il parlamento si spacca sulla data della votazione della fiducia, Salvini si scontra con Di Maio per presunto accordo con Renzi.

Il dado è tratto, Matteo Salvini ha sciolto l’accordo di governo e chiesto nuove elezioni, alle quali si candiderà come premier. Il leader leghista aveva chiesto a Conte di presentare le dimissioni, ma il premier ha voluto portare al Parlamento la questione chiedendo una votazione sulla fiducia. Quest’oggi, quindi, la Lega ha presentato una mozione di sfiducia nei confronti del premier e del Movimento e lunedì i capigruppo del parlamento si incontreranno per fissare una data della votazione.

Anche in questo caso ci sono scontri: la Lega vorrebbe votare già il 13 agosto, ma l’opposizione ed il Movimento 5 Stelle sono più propensi a procedere tra il 19 ed il 20 agosto per organizzare tutto con calma. Una volta incassata la prevedibile sfiducia, Conte dovrà presentare le dimissioni al Quirinale e Mattarella avrà il compito di decidere se formare un Conte bis (anche senza la maggioranza) o un governo tecnico con un altro premier per traghettare il Paese sino alle prossime elezioni.

Crisi di Governo: Salvini accusa Di Maio di cercare un accordo con Renzi

Intanto tra le varie parti è già cominciato lo scontro in vista delle elezioni che si terranno tra il 13 ottobre ed il 10 novembre. Salvini ha accusato Di Maio di essere in procinto di trovare un accordo con il PD per non andare ad elezioni, ma questo gli ha risposto con durezza che si è inventato una bugia: “Caro Salvini stai vaneggiando, inventatene un’altra per giustificare quello che hai fatto, giullare.Questa di Di Maio-Renzi è una fake news di Salvini per nascondere il tradimento del contratto di governo e del paese”.

Anche dal PD fanno sapere che non c’è alcuna intenzione di creare un’alleanza di Governo: “Sono contrario a qualsiasi trasformismo, bisogna andare al voto. Nessuno faccia il furbo su questo”, dice Zingaretti che poi invita Renzi a fare squadra per vincere le imminenti elezioni: “Il Pd è ricco di tante personalità, divise sono un disastro, se si uniscono sono imbattibili. Renzi sia parte di una bella squadra per cambiare il Paese. Lo scontro alle elezioni sarà tra Lega e Pd e possiamo vincere”.

Anche Giorgia Meloni è stata molto critica con Salvini per la decisione di procedere alle prossime elezioni senza creare una coalizione: “Noi le alleanze le facciamo prima del voto e non dopo, perché vogliamo essere chiari, siamo la forza più coerente, siamo concreti e affidabili”.