Trovati morti due killer dopo una lunga caccia all’uomo: hanno ucciso tre persone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:04

killer di vancouver

I killer di Vancouver sono stati trovati morti dopo due settimane di ricerche ininterrotte. I due adolescenti sarebbero i responsabili della morte di tre persone

Si sarebbe conclusa drammaticamente la caccia all’uomo delle forze dell’ordine, durata giorni e mettendo in campo decine di uomini, per catturare i killer responsabili della morte di tre persone. Con il ritrovamento dei cadaveri dei presunti assassini, il 18enne Bryer Schmegelsky, ed il 19enne Kam McLeod, trovati a poche centinaia di metri dalla cittadina di Gillam, nella provincia di Manitoba, Canada, sconvolta per quanto accaduto nei giorni scorsi. La conferma del ritrovamento dei corpi è arrivata dai media locali secondo i quali i due adolescenti non sarebbero sopravvissuti alle insidie del territorio, dai numerosi predatori presenti nella zona fino alla contaminazione dell’acqua. La caccia all’uomo era stata avviata quindici giorni prima nella zona ovest della British Columbia, a Vancouver Island, e proseguita senza interruzioni fino a Manitoba, attraversando ben cinque diverse province. Le precise cause della loro morte restano comunque ancora da chiarire.

Tre brutali omicidi in 500 chilometri

I corpi del 23enne australiano Lucas Flower e della compagna americana 24enne Chynna Deese sono stati trovati il 15 luglio: la coppia era impegnata in un viaggio on the road, pubblicando sui social le foto della loro vacanza. Pochi giorni dopo è stato trovato un altro cadavere, quello di Leonard Dyck, un ragazzo canadese. Il corpo si trovava ad almeno 500 km da Flower e Desse. Gli investigatori hanno dunque ricostruito il presunto percorso dei due killer, dopo aver appurato che le morti erano tra loro collegate e dopo aver trovato un pick up Dodge appartenuto ad uno degli assassini. Nel frattempo il 19 luglio era stata denunciata la scomparsa dei due amici adolescenti. La polizia sta cercando di chiarire il loro coinvolgimento negli omicidi anche se per le autorità non vi sarebbero dubbi: sono loro i killer di Vancouver.