Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Migranti, governo spagnolo multa di 900 mila euro alle Ong per i salvataggi non autorizzati

CONDIVIDI

Il governo spagnolo multa Open ArmsLa Ong Open Arms ha condiviso una lettera del governo spagnolo in cui si legge che verranno corrisposte multe di 900 mila euro a chi effettua salvataggi fuori dalla zona Sar.

Se l’Italia ha deciso di chiudere i porti, impedendo a qualsiasi imbarcazione che si fa carico di migranti salvati in mare di entrare sul suolo nazionale, in Spagna ufficialmente non è mai stato preso un simile provvedimento. Il quotidiano ‘El Diario‘ (qui l’articolo completo), però, nei giorni scorsi ha condiviso una lettera ricevuta dalla Ong Open Arms e firmata da Benito Núñez Quintanilla, membro del Ministero dello Sviluppo iberico e numero uno della Marina Mercantile, che mostra uno scenario leggermente differente.

In questa infatti si legge che l’Ong non ha il permesso di effettuare salvataggi in mare al di fuori della zona Sar e senza previo permesso delle autorità locali. Il governo vieta anche che vengano effettuate perlustrazioni in mare allo scopo di trovare migranti in pericolo. I salvataggi dunque sarebbero permessi solo se le navi della Ong si trovassero a navigare in mare per altro scopo e casualmente si imbattessero in un barcone che affonda. Una volta trovatisi in quella situazione dovrebbero chiedere il permesso alle autorità corrispondenti, ovvero Italia o Malta.

Multe di 900 mila euro a chi infrange i divieti

Tutte le Ong sono chiamate a rispettare queste regole e qualora fossero sorprese ad infrangerle sarebbero obbligate a tornare al porto. Inoltre per i trasgressori sono previste delle multe salatissime che vanno dai 300 mila euro ai 900 mila euro. Il capitano della nave sorpresa ad infrangere le regole, inoltre, rischia di vedersi sospeso il titolo professionale. A quanto pare, almeno secondo quanto riferito dai volontari di Open Arms (in questi giorni a largo di Lampedusa) a ‘El Diario’, non è la prima volta che arrivano lettere contenenti simili divieti, solo che sarebbe il primo caso in cui questa è firmata da un membro del Governo spagnolo.

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram