Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Crisi di governo, si va alle elezioni? Grillo e Renzi mettono i bastoni tra le ruote a Salvini

CONDIVIDI

Elezioni nel tempo più breve possibile? La speranza di Matteo Salvini potrebbe andare in fumo. Matteo Renzi e Beppe Grillo sono contrari. Anche Mattarella ha dei dubbi

La crisi di governo aperta dalla Lega e da Matteo Salvini, con la mozione di sfiducia presentata contro il Premier Conte, potrebbe non portare alle elezioni immediate tanto auspicate dal leader leghista. Se Salvini si è reso conto di avere un consenso tale da porter vincere da solo le prossime elezioni, Matteo Renzi e Beppe Grillo sono arrivati a osteggiare i suoi piani di una capitalizzazione immediata del consenso degli italiani. Sia l’ex segretario del Pd sia Beppe Grillo, che è risceso in campo “per salvare l’Italia dai nuovi barbari”, non vedono di buon occhio le elezioni immediate.  Renzi ha aperto alla possibilità di un governo istituzionale che possa mettere al riparo i conti italiani in vista della prossima manovra. Anche il Quirinale sembra preferire le posizioni dem e grilline a quelle di Salvini: Sergio Mattarella sarebbe dubbioso sulla possibilità di votare già a novembre.

Beppe Grillo e Matteo Renzi per il no alle elezioni, Renzi apre a un governo istituzionale

Folle votare subito. Governo istituzionale, taglio dei parlamentari e poi il referendum”. Così Matteo Renzo sulla possibilità delle elezioni immediate. L’ex segretario del Pd e Primo Ministro italiano ha risposto così alla volontà del voto immediato paventata fin da subito da Matteo Salvini, che ha già ufficializzato la sua candidatura a Premier. Matteo Salvini, che è stato pesantemente contestato in Calabria e Basilicata, non ferma il suo beach tour ma vuole fermare la possibile alleanza tra Pd e M5S. ll leader leghista, in questo senso, è arrivato ad appellarsi al Presidente della Repubblica. Eppure, se Beppe Grillo pare intenzionato a non voler andare alle urne, il messaggio lanciato da Di Maio (forse agli indirizzi di Casaleggio e Di Battista, che nelle ultime ore è stato menzionato come possibile candidato a premier dei 5 stelle) sembra ribadire la volontà di non sottostare più ad alcuno dei ricatti leghisti.

Beppe Grillo e Matteo Renzi per il no alle elezioni, la dichiarazione di Luigi Di Maio

Queste cose nella storia si pagano: l’ho detto anche nell’ultima telefonata a Salvini prima della fine. La superbia non ha mai portato lontano nessuno. Qualcuno mi dirà: te l’avevamo detto lo rispondo che avevamo formato questo governo per fare cose per gli italiani. E infatti quando stavamo per abolire la prescrizione, riformare la giustizia e far saltare le concessioni ai Benetton, guarda caso hanno fatto cadere tutto. Questi palazzi sono un mondo in cui ti dicono che se non sei malvagio non vai da nessuna parte. Potranno ripetercelo all’infinito, ma non riusciranno a convincerci mai. Mai. Siamo brave persone e lo resteremo sempre“: così Luigi Di Maio in risposta alle contestazioni interne che lo hanno preso di mira. Di Maio, così come ha fatto la segreteria del Pd, ha smentito categoricamente una possibilità di alleanza tra le due fazioni.

Beppe Grillo e Matteo Renzi per il no alle elezioni, il ritorno in campo del leader del M5S

Con un post di circa 30 righe, tutto giocato sul paragone con l’inquinamento ambientale, Beppe Grillo ha fatto registrare forse la novità meno aspettata delle ultime ore: quella del suo ritorno in campo, in politica, dopo tre anni e mezzo di basso profilo. “Mi eleverò per salvare l’Italia dai nuovi barbari, non si può lasciare il Paese in mano a della gente del genere solo perché crede che senza di loro non sopravviveremmo. Lasciamoci quindi alle spalle psiconani, ballerine e ministri propaganda a galleggiare come orridi conglomerati di plastica nei mari: per loro quella è vita, una gran vita, per noi soltanto sporcizia non biodegradabile“, ha scritto Grillo sul blog. Per Grillo l’Italia non ha bisogno di nuove elezioni ma di cambiamenti immediati che la salvino, e che vanno fatti. Una posizione, quindi, diversa rispetto a quella di Renzi che non ha chiuso totalmente alle elezioni.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram