Sua sorella muore annegata, lui muore in ospedale qualche giorno dopo: tragico destino di due fratelli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:36
SWNS/BPM

Malika Shamas (14 anni) e suo fratello Haider Shamas (18 anni) sono morti a distanza di due giorni l’uno dall’altra. La giovane è morta annegata. Il fratello era stato trasportato in ospedale

Il mare non perdona. La furia delle onde ha ucciso due fratelli: Malika Shamas (14 anni), morta immediatamente per annegamento, e il fratello di lei, Haider Shamas (18 anni). Il ragazzo non è morto subito, ma è arrivato in ospedale: troppo gravi, però, le sue condizioni, e per questo motivo il giovane si è spento due giorni dopo rispetto alla sorella. Il dramma si è consumato nella regione inglese dell’ Essex, giovedì pomeriggio, e ha rischiato di uccidere anche una terza ragazza di 15 anni che in quel momento si trovava con loro. La ragazza, ferita, dovrebbe salvarsi. La vicenda è stata raccontata da Metro.co.uk.

Due fratelli sono annegati nelle acque dell’Essex, ecco cos’è accaduto. Una terza ragazza è ricoverata

Clacton-On-Sea (Essex), giovedì 8 luglio 2019. Tre giovani ragazzi, e più precisamente due fratelli di 14 e 18 anni e un’altra ragazza di 15 anni, verso le ore 13:40 sono stati trascinati via dalla corrente del mare in cui si erano immersi. I tre ragazzi, avvistati nei pressi di Marine Parade da bagnanti e dai bagnini, sono stati aiutati non appena compresa la loro evidente difficoltà. Sono intervenuti anche i paramedici. I tre adolescenti sono stati tutti e tre trasportati presso il Colchester General Hospital: la ragazza di 14 anni è morta poco dopo l’arrivo in ospedale. Due giorni dopo, sabato, si è spento anche suo fratello. La terza persona coinvolta, la ragazzina di 15 anni, dovrebbe riuscire a cavarsela. Pare che altre due persone abbiano rischiato l’annegamento ma che, una volta trasportate in spiaggia e chiarite le loro condizioni di salute, non ci sia stato bisogno di ricoverarle in ospedale.

Due fratelli sono annegati nelle acque dell’Essex, il cordoglio della Polizia

Sgomento nei dintorni di Clacton-On-Sea per la morte dei due fratelli, una ragazzina di 14 anni e un ragazzo di 18, che giovedì scorso sono annegati in Essex, morendo l’uno a distanza di due giorni dall’altra. Secondo quanto appurato dalle testimonianze raccolte, al momento del dramma in spiaggia, con i ragazzi, cerano circa 30 persone. Il detective Paul Wells ha voluto esprimere vicinanza alle famiglie coinvolte: “Stiamo continuando a sostenere la famiglia in questo momento inimmaginabilmente difficile e stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri partner. ‘Vorremmo ringraziare i membri del pubblico e i nostri colleghi dei servizi di emergenza che hanno risposto molto rapidamente e hanno lavorato in modo incredibilmente duro per aiutare gli adolescenti. Vorremmo anche ringraziare i membri del pubblico che hanno mostrato rispetto per le vittime e le loro famiglie e che hanno dato spazio ai servizi di emergenza per lavorare. Vi ringraziamo per il vostro supporto mentre lavoriamo per stabilire cosa è successo”.

Maria Mento