Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Salvini e il tour siciliano: la regione contesta il vicepremier, specialmente a Catania – VIDEO

CONDIVIDI

Matteo Salvini e il suo tour siciliano non sono stati accolti di buon grado da molti abitanti del posto. E così tra Catania e Siracusa, il vicepremier ha ricevuto non poche contestazioni.

I cittadini ci hanno tenuto a mettere in evidenza come “per anni ci hanno denigrato e ora vengono a cercare i nostri voti“.

Salvini e il tour siciliano: la contestazione a Catania

La più grande protesta contro Salvini giunge da Catania. Qui un lenzuolo, appeso a un balcone, mostra la scritta “Catania non si Lega”. In un altro c’è scritto “restiamo umani”, in riferimento alla decisione di chiudere i porti alle navi delle Ong attraverso il decreto Sicurezza bis.

È fuori il municipio di Catania che le proteste sono diventate ancora più vivide. Un centinaio di manifestanti ha gridato “buffone” contro il vicepremier. Qualcuno ha persino lanciato bottiglie di plastica vuote contro la sua auto – dopo aver provato ad inseguirla. A fare da scudo un cordone di polizia.

Salvini ammonisce sul reddito di cittadinanza

Salvini non si lascia condizionare da chi gli mostra il dissenso più totale. Anzi coglie l’occasione per pizzicare la gente in merito al reddito di cittadinanza: “Approfondiremo una cosa che mi hanno segnalato albergatori, imprenditori e agricoltori: alcune persone che lavoravano per loro la scorsa stagione estiva, quest’anno hanno detto “no grazie perché ho il reddito di cittadinanza a cui aggiungo qualche cosa in nero”. Sarebbe un enorme problema. Chiederemo di fare tutte le verifiche del caso perché non vorrei che qualcuno pensasse ad una repubblica fondata sulla assistenza”.

A chi gli domanda quali saranno le sorti dell’esecutivo, il vicepremier ribadisce: “C’è la certezza che in queste ore qualcuno sta lavorando a Roma ad un’ammucchiata per non mollare la poltrona. Questa è una certezza. Se poi ci riescano o no sta alla loro coscienza. Penso che dopo un governo la via maestra siano le elezioni”.

Dopo Catania, Matteo Salvini ha visitato  Siracusa

Recatosi a Siracusa, Salvini si è quindi espresso sulla questione immigrazione: “Siccome c’è scritto su alcuni cartelli ‘porti aperti’ voglio dire che nessuno vi vieta di ospitarli a casa vostra. Ognuno usi i soldi come vuole ma non quelli pubblici. Finché sarò ministro non cambierà”. Poi ha aggiunto: “Sono contento che grazie alla politica dei porti chiusi abbiamo più che dimezzato i morti in mare”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram