Ubriaco, si schianta a 150 km/h in diretta Facebook: muoiono un’anziana, un bambino e una donna incinta – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:13

E’ una tragedia causata dall’alta velocità, dall’alcol e dall’esibizionismo social quella che proviene dalla Romania dove, nel pomeriggio di domenica 11 agosto, due donne ed un bambino sono rimasti uccisi in un terribile incidente.

I tre (un bambino di tre anni, una anziana di settantanove anni e una donna incinta di sette mesi) si trovavano nel loro giardino quando sono stati travolti da un’automobile.

La vicenda è avvenuta nella città di Vacareni, piccolo comune quasi ai confini con l’Ucraina: un uomo si trovava alla guida dela sua BMW M6 quando ha perso il controllo del mezzo ed ha invaso il giardino di un’abitazione trovatasi sul suo cammino.

L’uomo procedeva ad alta velocità – si parla di 150 km/h – e veniva ripreso da un’altra persona a bordo del mezzo (in coda potete vedere il video del terribile schianto, andato in diretta Facebook: durante la diretta gli uomini si vantavano dell’acquisto della macchina, avvenuto in Inghilterra).

In quel momento, nel giardino invaso dall’automobile, si trovavano quattro persone: l’anziana e il bambino sono morti sul colpo, mentre la donna incinta è morta poco dopo in ospedale nonostante il tentativo dei medici di salvarle la vita (i medici non sono riusciti a salvare nemmeno il feto); la quarta persona è rimasta ferita.

Ferite anche le persone all’interno dell’auto: due passeggeri e il conducente, un trentanovenne poi risultato ubriaco che ha tentato la fuga ma è stato rintracciato ed arrestato poco dopo in una cittadina vicina.