Rassegna Stampa | Titoli principali quotidiani del 14 agosto 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:04

Le principali notizie riportate sulle prime pagine dei cinque quotidiani più venduti in Italia.

 

Corriere della Sera

-“M5S e Pd insieme battono Salvini

In Senato una maggioranza inedita. Conte in Aula il 20. Renzi apre al governo di legislatura con i grillini. No di FI al Carroccio

Il leader della Lega: tagliamo i parlamentari e poi andiamo al voto. Le perplessità del Colle

Ieri in Senato il voto per decidere il calendario della crisi di governo. La mozione di sfiducia a Conte sarà votata il prossimo 20 agosto. Una nuova, inedita, maggioranza composta da M5S e Pd ha auto la meglio, mettendo all’angolo Matteo Salvini. Il ministro, che non si è dimesso e non ha fatto dimettere i suoi, ha dichiarato di accettare il voto sul taglio dei parlamentari. Il voto sul taglio delle poltrone è fissato per il prossimo 22 agosto, cioè dopo la possibile caduta di Conte.

-“Perché la Rete dovrebbe chiedere scusa a Nadia

L’addio. Aveva vissuto la malattia in tv

La morte di Nafia Toffa, la conduttrice de Le Iene scomparsa ieri per via di un tumore a cervello. La conduttrice, 40 anni, aveva vissuto la malattia sui social, insieme ai suoi followers, mostrando grande forza e carattere.

 

Il Sole 24 Ore

-“Passa la linea M5S-Pd

Conte in aula il 20 agosto”

Crisi di governo

Il Senato boccia la proposta del centrodestra di votare subito la sfiducia al premier

Salvini sfida: sì al taglio dei parlamentari, poi urne

Ma arriva lo stop del Colle

E la Camera calendarizza  la riforma solo il 22, dopo il voto sul governo

La sfiducia al Premier conte si vota il 14 agosto? No, il 20. La proposta di Salvini, cioè di votare subito la sfiducia al Premier, è stata bocciata da una maggioranza costituita da grillini e dem. Il ministro ha incassato il no e ha aperto al voto sulla legge del taglio dei parlamentari, che però compare in calendario dopo il voto di sfiducia (22 agosto).

-“Trump apre sui dazi, i mercati volano

Guerra Usa-Cina

La Casa Bianca rinvia le tariffe sui prodotti hi-tech

Milano rimbalza dell’1,30%

Rinviata l’applicazione dei dazi al 10% sui prodotti hi-tech cinesi da parte del Governo americano. La notizia è positiva per i mercati: Wall Street vola, con Apple che guadagna il 5%. Netta ripresa della borsa di Buenos Aires, dopo il tonfo di lunedì: -48% sul titolo principale a causa della sconfitta alle primarie del Presidente Mauricio Macri. Il Merval ha recuperato facendo segnare un +10%.

 

La Gazzetta dello Sport

-“Lukaku spacca tutto

La cura di Conte. Il bomber sotto torchio: «Il lavoro qui è durissimo»

Il belga è già un protagonista nell’Inter: super allenamenti, fatica e una dedica speciale

«Il cibo italiano? Per ora mangio tanta insalata…»

“Come vanno gli allenamenti? È davvero dura, ragazzi. È cambiato tutto. In Inghilterra si lavora tanto, ma qui è lavoro davvero duro”. Le prima impressioni di Romelu Lukaku su Milano (“Com’è il cibo italiano? Insalata…”) e sull’Inter. Antonio Conte lo vuole al massimo della forma e lo ha già messo sotto torchio con allenamenti intensi.

-“Gran Premio Juve

Oggi la festa bianconera a Villar Perosa

Il Monaco vuole portare a Montecarlo Rugani e Matuidi. Bayern su Mandzukic

La Juventus, che oggi è attesa a Villar Perosa per la tradizionale festa con i tifosi e l’amichevole in famiglia, si prepara a far partire tre “esuberi”. Daniele Rugani e Blaise Matuidi potrebbero volare da Torino a Montecarlo: il Monaco li vuole entrambi. Mario Mandzukic potrebbe essere acquistato dal Bayern Monaco.

 

La Repubblica

-“Crisi, il grande bluff”

Sei giorni per una soluzione

In Senato spunta una nuova maggioranza (grillini, Pd e Leu). Battuto il centrodestra. Conte in aula il 20 agosto, e non oggi

Salvini a sorpresa offre ai S il taglio dei parlamentari. “E subito elezioni”. Di Maio: comincia a togliere la sfiducia al premier

Avviso di Mattarella: impensabile fare la riforma e andare al voto

Non si può votare il taglio dei parlamentari e poi andare a nuove elezioni. Il monito di Sergio Mattarella dopo quanto accaduto ieri in Senato: la proposta di Salvini, di votare già oggi la sfiducia al Premier, non è passata grazie a una maggioranza di voti contrari arrivati da M5S, Leu e Pd. A sorpresa, Salvini ha aperto al taglio dei parlamentari, chiedendo poi il voto immediato: ma il Colle ha chiarito le condizioni.

-“Ciao Nadia, ragazza che non aveva paura

Toffa morta a 40 anni

Ha affrontato il cancro con il sorriso

“Battiti e vivi” è il messaggio che ci lascia

Il saluto a Nadia Toffa, che dopo una lotta coraggiosa non è riuscita a sconfiggere il cancro scoperto 2 anni fa.

 

La Stampa

-“Salvini: taglio dei deputati e voto

Ma non basta a evitare la sconfitta”

Crisi: Conte al Senato il 20 e alla Camera il 21. Respinta la mozione della Lega sostenuta dal centrodestra

Mattarella “sorpreso” dalla mossa del vicepremier: le nuove Camere sarebbero delegittimate

Tagliare i parlamentari e andare subito dopo alle urne è incostituzionale. La proposta di Matteo Salvini, che ieri in Senato ha proprio citato la Costituzione, ha sconvolto il Presidente Sergio Mattarella. Votare il taglio dei parlamentari significa indire un referendum entro i tre mesi successivi e poi aspettare la delibera della Corte di Cassazione (tempi previsti altri 50-70 giorni). La soluzione proposta da Matteo Salvini non può trovare riscontro.

-“Genova e il ponte Morandi, il giorno del ricordo e dell’orgoglio

Il ricordo della tragedia del crollo del Ponte Morandi, a Genova, nel primo anniversario del dramma e della morte di 43 persone.

Maria Mento