Torino, sventato rapimento: tre uomini avevano caricato una donna su un furgone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:17
Torino, sventato rapimento
(Screenshot Video)

Torino, sventato il rapimento di una donna: la Polizia ha rintracciato il furgone dei rapitori ed ha evitato il peggio. Gli investigatori al momento cercano di capire il motivo per cui è stata rapita.

Attimi di shock questa mattina a Torino quando tra piazza Cnl e via Giolitti tre uomini hanno caricato su un furgone una donna e l’hanno rapita dinnanzi ai presenti. Secondo quanto riportato su ‘Repubblica‘, la donna, una signora bionda sulla cinquantina, si trovava in compagnia di un uomo ed aveva appena raggiunto un’auto quando un furgone nero si è fermato e degli uomini l’hanno trascinata al suo interno.

A quanto pare i rapitori hanno provato pure a rapire l’accompagnatore, ma questo ha opposto resistenza ed hanno desistito. Subito dopo l’accaduto i testimoni hanno chiamato la Polizia denunciando il rapimento della donna. Poco dopo gli agenti della squadra mobile hanno fermato il furgone e arrestato i tre uomini (tutti di origini est europee. La donna rapita si trovava all’interno del furgone imbavagliata, i polsi e le caviglie erano legate con delle fascette di plastica.

Sventato rapimento a Torino, s’investiga sull’accaduto 

In queste ore gli investigatori stanno interrogando i tre rapitori per cercare di capire il motivo del loro atto criminale. Se la ricostruzione effettuata attraverso le deposizioni dei testimoni dovessero essere corrette, l’obbiettivo non era solo la donna ma anche l’uomo che era con lei. Intervistato da ‘Repubblica’ uno dei lavoratori della gelateria di fronte la quale è avvenuto il rapimento ha dichiarato: “La donna si è messa a urlare mentre il suo accompagnatore è scappato. L’uomo che l’ha presa sembrava un buttafuori. Aveva il volto coperto da un passamontagna”. Probabilmente gli investigatori cercheranno di contattare anche l’accompagnatore della donna per chiedergli la sua versione dell’accaduto.

Potrebbe interessarti anche: Tentato rapimento di una bambina a Catania, dopo i fatti del Vulcania è psicosi