Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

M5S-PD, l’accordo prende forma: ecco i nomi del possibile Governo

CONDIVIDI

ecco i nomi del possibile GovernoL’accordo M5s-Pd comincia a prendere forma: ecco quali sarebbero i nomi del possibile governo secondo quanto riportato da Open.

La normale estate dei parlamentari è stata stravolta dalla decisione di Matteo Salvini di sciogliere l’accordo di Governo per fare cominciare una fase di crisi che, nelle sue intenzioni, dovrebbe portare al voto già nel mese di ottobre. Fino a pochi giorni fa questa prospettiva era l’unica plausibile, ma negli ultimi giorni si guarda con ottimismo a quella di formare un governo istituzionale (o di scopo) che possa traghettare l’Italia almeno oltre il 2019.

A proporre questa soluzione per evitare che si vada al voto senza la possibilità di approvare una legge di bilancio e quindi di evitare l’aumento dell’Iva, è stata una corrente del PD guidata da Matteo Renzi. Lo stesso ex premier, prima della festività di metà agosto, ha tenuto una conferenza stampa in cui spiegava il motivo di questa proposta e lo scopo del governo che si verrebbe a formare.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

M5S-PD: ecco i dettagli dell’accordo secondo Open

Nelle scorse ore gli esponenti del PD e del Movimento 5 Stelle si sono confrontati per capire su quali basi si potrebbe trovare l’accordo. Secondo quanto riportato da Open, le basi per proporre una nuova maggioranza ci sarebbero e vengono anche riportati i nomi nuovi in alcune delle cariche. Per quanto riguarda i ministri del Movimento 5 Stelle, tutti dovrebbero essere confermati ad eccezione di Danilo Toninelli. Confermato anche il ruolo di vicepremier di Luigi Di Maio, mentre Giuseppe Conte dovrebbe lasciare la carica di Premier.

Per Conte ci sarebbe in ogni caso un incarico come Commissario Europeo, ruolo fino a pochi giorni fa promesso alla Lega. Al suo posto come presidente del Consiglio ci sarebbe il magistrato napoletano Raffaele Cantone, fino ad ora a capo dell’autorità nazionale anti-corruzione. Al posto di Salvini nel ruolo di ministro dell’Interno potrebbe esserci invece il capo della Polizia Gabrielli.

Possibile pace tra Lega e Cinque Stelle?

Intanto Matteo Renzi apre alla possibilità che Matteo Salvini faccia un passo indietro e cerchi di trovare un accordo con gli ex alleati di Governo per non vedersi costretto a passare all’opposizione. L’ex premier infatti scrive su Facebook: “Salvini sente scivolarsi via la poltrona e sa che solo con il potere potrà avere ancora un (breve) futuro. Il capitano si è impaurito di brutto. E dunque offre tutto a Di Maio. Scene da far impallidire il calciomercato. Adesso vedremo che cosa farà il Movimento Cinque Stelle: può davvero accadere di tutto”.

L’M5S può essere davvero interessato a riprendere un rapporto con la Lega dopo questo strappo? Difficile a dirsi, intanto si attende il voto del 20 agosto per capire se Conte dovrà rimettere l’incarico al Presidente della Repubblica, a quel punto sarebbe Mattarella a decidere quale delle opzioni proposte seguire o se mandare il Paese al voto.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram