Home Televisione

Funerale Nadia Toffa in streaming su Facebook per l’ultimo saluto. Il ricordo di Don Maurizio: “Come Gesù è stata amata ed odiata”

CONDIVIDI

E’ giunto il giorno delle esequie di Nadia Toffa, amata conduttrice de Le Iene scomparsa tre giorni fa dopo una lunga lotta contro il cancro.

Quest’oggi presso la cattedrale di Santa Maria Assunta a Brescia alle ore 10.30 Don Maurizio Patriciello celebrerà il funerale di Nadia Toffa, morta a quarant’anni l’antivigilia di ferragosto: una morte inattesa che ha fortemente scosso l’opinione pubblica, oltre che tutti gli amici, i familiari e i colleghi dell’amata condutrice.

Per coloro che non potranno esserci a Brescia, il team di Local Team offre la diretta del funerale, per poter tributare un ultimo saluto alla Toffa pur non essendo presenti sul posto.

Si prevede una grande partecipazione, considerando l’affetto della fanbase e di un po’ tutti gli italiani, legatisi alla figura della conduttrice che – nonostante la malattia – ha sempre mostrato una forza fuori dal comune soprattutto considerando che sapeva già che la malattia l’avrebbe presto o tardi sconfitta.

Già nei giorni scorsi molte persone provenienti i da ogni parte dell’Italia si sono recati alla camera ardente per rendere omaggio alla ‘Iena’.

Funerale Nadia Toffa, le parole di Don Maurizio Patriciello

Ad officiare la messa in tributo a Nadia Toffa, Don Maurizio Patriciello – il parroco della terra dei fuochi, con cui Nadia aveva particolarmente legato dopo alcuni servizi dedicati alla vicenda – che ha così voluto ricordare la ex ‘Iena’: “Nadia era dalla parte dei deboli. Come Gesù è stata amata e odiata. Pagheremo la voglia di giustizia e verità come ha fatto Nadia, amata per la sua sete di verità. Hai saputo fare del tuo lavoro una missione”.

Il prete ha quindi aggiunto: “Abbiamo un debito di riconoscenza verso questa ragazza Nadia, sei stata capace di mettere l’Italia sottosopra unendo il Nord e il Sud, la Terra dei fuochi con Brescia. In questi giorni mi sono arrivati centinaia di messaggi. Sei entrata nel cuore di tutti e non perchè eri un volto della tv. Nadia è stata amata, non solo stimata”.

Hai chiamato il cancro con il suo nome dando coraggio a tutti noi. Hai raccontato le tue fragilità dandoci coraggio. Nadia ha avuto fame e sete di giustizia, è arrivata là dove la gente era bistrattata e maltrattata. Come nella mia terra, la Terra dei Fuochi, dove il terreno è inquinato anche dai rifiuti del Nord, con la complicità della nostra camorra. Hai gridato ai cristiani sopiti che Dio non è cattivo”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram