“God of chaos”, arriva l’asteroide che passerà vicinissimo alla Terra: la Nasa si prepara

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:36

La Nasa si prepara per l’avvistamento di “God of chaos”: è questo il nome dell’asteroide che tra dieci anni transiterà spaventosamente vicino alla Terra

Si chiama Apophis ma anche “God of chaos”: è l’asteroide più grande che la Nasa abbia mai avuto la possibilità di studiare. L’asteroide sfiorerà letteralmente la Terra, passando lontano rispetto al nostro pianeta di soli 31000 km. Distanza che a noi terrestri pare infinita, ma che se trasferita alle distanze planetarie è infinitamente piccola. In questo caso parliamo di un decimo della distanza esistente tra Terra e Luna. Il transito di “God of chaos” è atteso per il 2029. Mancano ancora dieci anni dunque, ma la Nasa si sta già preparando all’evento.

Arriva l’asteroide “God of chaos”, la Nasa si prepara all’evento astronomico del 2029

God of chaos” è l’asteroide di dimensioni più considerevoli mai scoperto dalle agenzie spaziali terrestri. Parliamo di un corpo celeste che ha le dimensioni pari a 340 metri di diametro, cioè appena 40 metri appena al di sotto dell’altezza dell’Empire State Building. Non a caso all’asteroide sono stati dati dei nomi che richiamano scenari apocalittici di distruzione: “God of chaos” e “Apophis”. Apophis, che transiterà vicinissimo alla Terra tra dieci anni, nel 2029, potrà essere visibile a occhio nudo soltanto dalle coste occidentali dell’Australia. Per la Nasa l’evento sarà un’occasione imperdibile per studiare l’asteroide più grande finora mai scoperto. La Terra correrà dei rischi? È stato stimato che esiste soltanto una possibilità su un milione che il corpo celeste possa colpire il nostro pianeta.

Arriva l’asteroide “God of chaos”, parla l’astronomo Davide Farnocchia

L’astronomo Davide Farnocchia ha rivelato che cosa potrebbe accadere al passaggio dell’asteroide: “Sappiamo già che l’incontro ravvicinato con la Terra cambierà l’orbita di Apophis. Ma i nostri modelli mostrano anche che l’approccio ravvicinato potrebbe cambiare il modo in cui questo asteroide gira ed è possibile che ci saranno alcuni cambi di superficie, come piccole valanghe“. Difficile che l’asteroide possa cambiare traiettoria in questi 10 anni, ma se ci accadesse le conseguenze per la Terra potrebbero essere catastrofiche.

Maria Mento