Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Open Arms, la Spagna offre il porto di Algeciras per l’attracco della nave. La ong: “Impossibile in queste condizioni”

CONDIVIDI

Il governo spagnolo ha dato la disponibilità a fare attraccare la Open Arms nel porto di Algeciras. Dopo 18 giorni ferma davanti al porto di Lampedusa, l’imbarcazione con ancora 107 migranti a bordo potrebbe riprendere, quindi, la navigazione in direzione del porto spagnolo. La replica di Open Arms: “Impossibile in queste condizioni”.

Il premier spagnolo Pedro Sanchez, via Twitter, ha dato la disponibilità nel far arrivare la Open Arms presso il porto di Algeciras, in Andalusia: “Ho indicato che il porto di Algeciras sia abilitato per ricevere Open Arms. La Spagna agisce sempre nelle emergenze umanitarie. È necessario stabilire una soluzione europea, ordinata e di supporto, che guidi la sfida migratoria con i valori del progresso e dell’umanesimo dell’Ue”.

Salvini entusiasta su Facebook: “Chi la dura la vince: la Spagna ha aperto i porti. Non ho risposto agli insulti, alle minacce di morte. Si ragiona con calma e si lavora da ministro”.

Open Arms, Sanchez: La Spagna vuole dare una risposta alla crisi umanitaria”. Gatti, presidente Open Arms: “Inverosimile arrivare fino ad Algeciras”

Sanchez ha attaccato Salvini con queste parole: “L’inconcepibile risposta delle autorità italiane, e in particolare del suo ministro dell’Interno Matteo Salvini, di chiudere tutti i suoi porti e le difficoltà esposte da altri paesi del Mediterraneo centrale, hanno portato la Spagna a guidare nuovamente la risposta alla crisi umanitaria”.

In tutto questo, però, è arrivata la respinta ufficiale della ong per l’attracco della nave presso il porto spagnolo. Roberto Gatti, presidente di Open Arms, ha precisato come sia estremamente difficoltoso far arrivare l’imbarcazione presso il porto andaluso: “Da Lampedusa ad Algeciras ci sono sette giorni di navigazione, è realmente inverosimile poter viaggiare con 107 persone a bordo in queste condizioni”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram