Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Gallarate, sacrestano insultato e aggredito solo perché di colore

CONDIVIDI

Sacrestano aggredito perché di coloreEpisodio di razzismo a Gallarate: un uomo ha insultato ed aggredito il sacrestano mentre andava ad aprire la parrocchia, il motivo? Il religioso è di colore.

Si fa presto a dire che l’attuale atmosfera di razzismo sui social non ha alcuna presa nella vita reale, ma le proteste contro i migranti a largo di Lampedusa, o gli insulti ricevuti da una volontaria a Milano, o la veemente contestazione contro la decisione di assegnare una casa ad una famiglia di stranieri a Roma, sono dimostrazioni che quanto si legge online non è solo ironia becera o stupidità da tastiera, ma un sentimento di odio reale, riversato contro chi non ha alcuna colpa.

Un altro esempio lampante di come far percepire il migrante come un pericolo da cui difendersi sia pericoloso è quanto successo a Gallarate nei giorni scorsi. Deodatus Nduwimana, italiano originario del Burundi nonché sacrestano del paese da oltre 20 anni è stato vittima di un’aggressione da parte di uno degli abitanti.

Sacrestano aggredito: “Denuncerò il colpevole”

Da settimane l’uomo lo prendeva di mira, cercando di richiamare la sua attenzione con urla e insulti. Deodatus da buon uomo di chiesa lasciava correre e proseguiva per la sua strada. Un giorno, però, il provocatore è passato dalle azioni ai fatti: dopo aver insultato il sacrestano  per l’ennesima volta, ha deciso di passare all’aggressione fisica spintonandolo fino a farlo cadere a terra. Il povero Deodatus ha riportato una lussazione alla spalla ed ora è deciso a passare alla controffensiva: “Ho paura per la mia vita. Questa persona è sempre in piazza, è un nullafacente e mi ha preso di mira” spiega a ‘Varese News‘ prima di aggiungere che è deciso a sporgere denuncia.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram