Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

PD-M5S, prove di intesa: primo incontro alla Camera. Salvini: “Le porte sono ancora aperte”

CONDIVIDI

pd m5s governo Nonostante le perplessità “bipartisan”, sembra che il governo PD-M5S possa concretizzarsi per davvero. 

Alle 14 le due delegazioni hanno cominciato il primo incontro alla Camera per capire se ci sono i margini per formare un governo “giallo-rosso”. Le diffidenze restano, anche dentro i due gruppi politici, ma sia il Partito Democratico che il Movimento 5 Stelle hanno deciso di sedersi al tavolo e provare a convergere su alcuni punti.

Uno dei “nodi” sarà certamente il taglio del numero dei parlamentari, che i pentastellati hanno messo al primo posto del loro “decalogo”. Il PD non ha detto di no, ma vuole che la misura sia inserita in un discorso più ampio di riforma.

Salvini: “Volete riportare al governo Renzi?”

Il presidente dei senatori Andrea Marcucci, arrivando alla Camera, ha detto ai giornalisti di sentirsi ottimista. Graziano Delrio ha confermato che PD e M5S stanno “facendo un tentativo”.

Dall’altra parte, Matteo Salvini continua a descrivere l’ormai probabile governo giallorosso con i peggiori epiteti. Il leader della Lega ed ex vicepremier del governo Conte si sente messo all’angolo e si rivolge direttamente a Luigi Di Maio, invitandolo a riflettere bene sulla scelta di riportare al governo “il partito di Bibbiano”.

“Le porte e le vie della Lega sono infinite pur di evitare un esecutivo con Renzi”, ha aggiunto Salvini durante una diretta Facebook.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram