Il Partito Democratico propone Fico premier (con Conte al Viminale) per convincere il Movimento 5 Stelle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

roberto fico

Continuano le trattative, continuano a circolare le indiscrezioni, ma al momento non si va più in là di ciò (al netto della presa di posizione del premier dimissionario Giuseppe Conte che ha dichiarato che – dal canto suo – la stagione di collaborazione con la Lega è terminata).

E così quest’oggi Repubblica ha scritto di un nuovo nome proposto nel pomeriggio di ieri dal Partito Democratico come presidente del Consiglio per convincere il Movimento 5 Stelle.

Si tratterebbe di Roberto Fico, presidente della Camera ed esponente della sinistra pentastellata: un modo per concedere la premiership ai grillini evitando però il Conte Bis (come viceversa richiesto dal Movimento).

Per Giuseppe Conte sarebbe pronto un posto di prestigio. Per lui due opzioni: commmissario europeo o ministro dell’Interno con la delega ai servizi.

In alternativa a Fico, il Pd chiederebbe un presidente del Consiglio che non sia interno al Movimento ma che dal Movimento venga scelto.

Queste le opzioni che circolano, secondo Repubblica (che sottolinea però come è tutt’altro che certo che non vengano rispedite al mittente): l’ex ministro del Governo Letta Enrico Giovannini, il direttore della Treccani Massimo Bray, l’ex capo dell’Anac Raffaele Cantone.

AGGIORNAMENTO ORE 12: secondo un’ultim’ora pubblicata da Repubblica.it, Roberto Fico non sarebbe intenzionat a diventare premier di un eventuale Governo “giallo rosso”. Queste le parole attribuite a fonti interne a Montecitorio: “Fico vuole restare presidente della Camera”.