Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Sondaggi politici 25 agosto, la Lega crolla. Pd-M5S salgono ma non convincono i cittadini

CONDIVIDI

governo M5S PD salviniSecondo i sondaggi politici, la crisi di agosto ha scatenato il crollo di gradimento nei confronti della Lega. Ma Pd e M5S non se la passano meglio: la loro alleanza non convince i cittadini

Il sondaggio politico Winpoll-Il Sole 24 ore pubblicato oggi sul quotidiano finanziario ci dà un chiaro quadro di come i cittadini italiani abbiano reagito alla crisi di governo. Non hanno convinto per nulla le mosse politiche di Matteo Salvini, che tra proclami e repentini dietrofront è stato giudicato non più credibile come un tempo. Cresce, anche se di poco, il M5S, e la stessa cosa sta facendo il Pd, che da quando Zingaretti è segretario ha iniziato la sua lenta risalita dopo il tonfo delle elezioni.

Sondaggi politici 5 agosto, la Lega giù di 5 punti percentuali: pesa la credibilità perduta dal Carroccio

La Lega subisce un crollo nei sondaggi politici stimato sui 5 punti percentuali: dal 38,9% di un mese fa al 33,7% attuale. Una caduta, pesantissima, guadagnata soltanto nell’ultime mese. Costa, inesorabilmente, la crisi di governo innescata proprio da Matteo Salvini. Il leader della Lega non ha più quella credibilità di un tempo, e questo crollo nei numeri pare confermarlo. Tra proclami di forza, dietrofront che nascondono forse la paura di essere definitivamente escluso dalla maggioranza, le contestazioni che il vicepremier ha raccolto nel corso del suo beach tour sono tutti tasselli che hanno contribuito a delineare il crollo del partito nei sondaggi. Secondo il sondaggio in questione, risalgono debolmente anche il Pd (oggi al 24%) e il M5S (oggi al 16%), anche se di fatto le sue forze politiche non guadagnano nulla dal crollo della Lega. A beneficiare di questa caduta è soprattutto, invece, Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni.

Sondaggi politici 25 agosto, che cosa dicono le percentuali sulla possibile risoluzione giallo-rossa della crisi di governo

Per gli elettori (e non solo per Giuseppe Conte), la fine dell’accordo tra M5S e Lega è ormai realtà: le percentuali parlano di un 7% (elettori leghisti) e 16% (elettori M5S) di italiani che ancora pensano che le due forze politiche possano tornare ad allearsi. Gli elettori sono favorevoli o sfavorevoli alle elezioni a seconda del loro schieramento. Così come Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia vorrebbero le elezioni, anche l’83% degli elettori della Lega invocano le urne. Il 62% degli elettori del Pd sono invece favorevoli all’accordo con M5S, contro un 21% di elettori favorevoli al voto. Parimenti, anche il 43% dei grillini vuole un accordo col Pd, mentre il 22% degli elettori M5S andrebbe a votare in autunno. Ma c’è dissenso sulla possibile durata del governo così formato: il 34% degli elettori grillini crede che l’alleanza Pd-M5s possa reggere. La maggioranza degli elettori M5S (il 37%) pensa invece che non durerà.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram