Tragico incidente sul lavoro: rimorchio schiaccia operaio 33enne

vigili del fuoco

Shock nella comunità di Barete in provincia de L’Aquila per un incidente sul lavoro. Un rimorchio ha schiacciato un giovane operaio di 33 anni, Alessandro Pacifici. Ad utilizzare il mezzo c’era lui stesso. I soccorsi sono intervenuti sul posto insieme alle autorità che adesso, con l’ausilio della Procura della Repubblica, stanno lavorando per chiarire la dinamica di quello che apparentemente sembra un tragico infortunio mortale.

Incidente sul lavoro: Alessandro lavorava nella ditta di Famiglia

La Repubblica spiega che Alessandro Pacifici fosse alle prese con interventi di manutenzione nel magazzino della ditta di proprietà della famiglia. In particolare, il 33enne stava controllando la funzionalità del rimorchio utilizzato per il trasporto di grosse attrezzature edili, e nel giro di qualche secondo è rimasto schiacciato dalla pedana in acciaio.

La tragedia si è consumata nelle ore della tarda mattinata in uno spiazzale privato della ditta edile. Ditta che ricordiamo si occupa di lavori di ristrutturazione post sisma ma anche di appalti pubblici, (si era occupata di interventi manutentivi in alcuni tratti dell’autostrada A24, Roma-Teramo.

Il cordoglio dalla CISL

Anche oggi l’ennesima tragedia sul lavoro.  Sono più di 450 dall’inizio dell’anno i morti nei luoghi di lavoro. E’ una strage quotidiana che indigna tutti. Basta!”. Si tratta di un post pubblicato su Twitter dalla segretaria generale della CISL Annamaria Furlan. Il Sindacato ha manifestato il suo cordoglio alla famiglia dell’operaio.