Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Andrea Zamperoni, chef italiano ucciso a New York: fermata una escort che lo avrebbe drogato

CONDIVIDI

Da sabato notte è scomparso Andrea Zamperoni, il 33enne capo chef italiano di Cipriani Dolci, famoso ristorante nella stazione di Grand Central a New York.

Si sono perse le tracce di Andrea Zamperoni, capo chef italiano del ristorante Cipriani Dolci a New York. Il 33enne è originario di Casalpusterlengo e si è trasferito lo scorso aprile negli Stati Uniti. Zamperoni è stato avvistato l’ultima volta dai suoi compagni di appartamento sabato notte.

Di Zamperoni non si ha più nessuna notizia neanche sui social; anche le sue carte di credito non sono state mai usate in questo periodo.

Arrigo Cipriani: “Non credo proprio si tratti di un allontanamento volontario”

Fernando Dallorso, il manager del ristorante nel quale lavora Zamperoni, ha dichiarato al ‘New York Post’: “Zamperoni è una persona dolcissima e uno chef di talento. Gli chef sono noti per essere di forte temperamento. Questo ragazzo invece ha il cuore d’oro. È un uomo di famiglia. Ha un fratello a Londra e una madre in Italia”.

All’ ‘Adnkronos’ Arrigo Cipriani, patron dell’Harry’s Bar di Venezia e di molti locali in varie parti del mondo, tra cui anche il ristorante Cipriani Dolci al Grand Central Terminal di New York, ha affermato: “Zamperoni era in America da poco tempo ed era felicissimo di essere lì. Non credo proprio si tratti di un allontanamento volontario. Spero che lo ritrovino al più presto”.

Aggiornamento ore 22, trovato morto Andrea Zamperoni

Drammatico epilogo nella vicenda della scomparsa dello chef Andrea Zamperoni. L’uomo, 33 anni, scomparso lo scorso sabato notte, è stato trovato morto in un ostello del Queens.

Aggiornamento 27 agosto, fermata una escort

E’ stata fermata dalla polizia una escort per la morte dello chef Andrea Zamperoni.

Si tratta di Angelina Barini, 41enne “segnalata” da una chiamata anonima giunta alle autorità verso le ore 20.30 di mercoledì sera.

Secondo la versione della donna accusata dell’omicidio – riportata da diversi media onloine – Andrea l’avrebbe pagata per fare sesso con lei e lei gli avrebbe dato dell’ecstasy liquido miscelato al Fentanyl (oppioide sintetico 100 volte più potente della morfina). La miscela avrebbe causato la morte dello chef, anche se in tal senso Aya Worthy Davis, dell’ufficio del Chief Medical Examiner, s’è così espressa parlando col Corriere della Sera: “Le cause esatte della morte non saranno rese note fino alla prossima settimana abbiamo completato l’autopsia, ma abbiamo bisogno di indagini supplementari, da quelle tossicologiche a quelle su cervello e cuore. Abbiamo prelevato campioni di tessuto, non avevamo ragione di trattenere il cadavere”.

Secondo quanto riportato dal The Daily Beast, la donna sarebbe indagata per altre due morti avvenute con dinamiche analoghe (sempre attraverso overdosi di Fentanyl).

(AGGIORNAMENTI scritti da R.D.V.)

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram