Consultazioni, la rivelazione di Di Maio: “La Lega mi aveva offerto di fare il premier”

luigi di maio consultazioni

Di Maio smonta la ricostruzione di Salvini, dopo le consultazioni conferma che la Lega lo aveva proposto come presidente del Consiglio

Un rivelazione a sorpresa, quella del quasi ex vicepremier Luigi Di Maio, arrivata al termine dell’incontro con il presidente della Repubblica Mattarella a chiusura del secondo ‘round’ di Consultazioni. Stando a quanto dichiarato dal leader dei pentastellati, la Lega e Matteo Salvini gli avrebbero offerto la poltrona di premier: “La Lega – ha sottolineato durante il discorso successivo alle consultazioni – mi aveva offerto di fare il Presidente del Consiglio”. Il capo politico del Movimento Cinque Stelle ha di fatto smontato la ricostruzione fatta pochi minuti prima da Matteo Salvini in merito alle intenzioni della Lega confermando inoltre i tentativi leghisti di ricucire con i grillini al fine di ricostruire un’alleanza che scongiurasse la nascita di un nuovo governo con il Partito Democratico: “La Lega mi ha proposto come premier per il M5s e mi ha informato di averlo comunicato anche a livello istituzionale. Li ringrazio, ma penso al bene del Paese e non a me”.

DI Maio conferma l’apertura all’alleanza con il Pd

Nel corso del suo intervento ha inoltre definitivamente confermato l’apertura del M5S all’alleanza con il Pd. In merito a Conte e al recente endorsemente ricevuto dal premier dimissionario nientemeno che dal Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, Di Maio ha sottolineato: “Un uomo molto talentuoso che rimarrà, spero, Primo ministro”.